APPROVATA DAL PARLAMENTO LA MOZIONE UNITARIA 1-559 EVAPORANO SOTTO LA SPINTA DI CASADIRITTO LE FANTASIE DELL’OBIETTIVO 9

-MIGLIAIA DI FAMIGLIE ESENTI DA CANONI DI MERCATO
-PAGAMENTO DEI NUOVI CANONI CON DECORRENZA DALLA NOTIFICA
-IMPORTANTE PALETTO PER LIMITARE GLI SFRATTI

Decisiva la mediazione dell'on. Crosetto Dopo mesi e mesi di impegno totale, affaticamenti e non solo, alternarsi di notizie e comportamenti, mentre prendevano corpo e si materializzavano leggi e provvedimenti tutti concentrati contro famiglie colpevoli di pagare un canone secondo legge e secondo legge utenti degli alloggi da loro condotti, ecco, dopo una dura battaglia, in “zona Cesarini” ecco il colpo di scena, meritato e sperato. Oggi alla Camera dei Deputati, preceduta da due intense sedute, il 31 gennaio ed il 1 febbraio, si è concluso con l’approvazione di una mozione unitaria, un articolato, inedito e complesso pacchetto di mozioni, sulle quali il Sottosegretario on. CROSETTO ha avuto la capacità di mediare in maniera sapiente e saggia, trovando la quadratura per rendere meno inique quelle norme che nei mesi precedenti, sotto forma di Decreto, Regolamenti e per ultimo l’art. 6 – 21 quater avevano creato preoccupazioni esistenziali per migliaia di famiglie con titolo di concessione scaduto.

CASADIRITTO, già dopo la ripresa autunnale nello scorso settembre aveva messo in campo, con il sostegno ed il sacrificio di tanti, una trilogia di iniziative: 1) Incontri con tutti i Rappresentanti dei Gruppi Parlamentari e delle Istituzioni; In particolare sono stati incontrati in quella fase il Sen. Galioto (PDL), il Sen. Del Vecchio e tutto il Gruppo PD alla Commissione Difesa del Senato, la Sen. Germontani (FLI), l’on. Bosi (UDC), l’on. Di Biagio (FLI), l’on.Di Stanislao (IDV), l’on. Villecco Calipari (PD). Inoltre importanti sono state le prese di posizione dei molto importanti Comuni, tra i quali ricordiamo il Consiglio Comunale di Roma su iniziativa dei Consiglieri on. Santori e La Fortuna, Civitavecchia, Ciampino importanti bacini di presenza militare;

2) Incontro di CASADIRITTO CON IL Sottosegretario on. CROSETTO;

3) Convegno indetto da CASADIRITTO il 19 gennaio u.s. a Roma (Cecchignola) con le iniziative successive dell’invio di migliaia di fax e raccomandate . Incontri che poi hanno prodotto la presentazione alla Camera delle Mozioni che poi sono state oggetto della mediazione conclusiva ad opera del Sottosegretario CROSETTO. La mediazione era difficile, poiché ormai era tutto sul filo di lana. E al fotofinish finale, con un guizzo, CASADIRITTO ha potuto, ancora una volta far valere le proprie ragioni, portate avanti inizialmente e magistralmente dall’on. Calipari, Di Biagio, Di Stanislao e Bosi, poi dagli altri presentatori, Cicu, Porfidio, Lo Monte e Tabacci, e mediate appunto dal Sottosegretario on. CROSETTO in maniera responsabile ed equilibrata.

CASADIRITTO può finalmente affermare che in questa occasione non ci è apparso come controparte.

Quali sono i punti qualificanti?
Premessa :

rilascio alloggi
omissis……”In ogni caso, non si procederà al recupero degli alloggi nelle aree ove non sussistano impellenti esigenze non altrimenti risolvibili “.
Dispositivo Campo di applicazione
non applicabilità della norma di variazione del canone nei confronti degli utenti che al 31 dicembre 2010 abbiano un reddito lordo non superiore al Decreto del Ministro o familiare convivente con handicap grave.

Decorrenza canoni di mercato
Per tutti, la decorrenza del canone a partire dalla data di notifica agli interessati, dopo che l’Amministrazione abbia effettuato gli adempimenti previsti;

Interpretazione autentica decreto alienazioni
Chiarimenti e interpretazione autentica in merito all’art. 7 del Decreto alienazioni. La norma chiarita riguarda la caparra del 5% che viene ritenuta non più necessaria per gli utenti ricadenti sotto l’art. 7 comma 4 (usufrutto).

Questo, in sintesi, quello che a caldo, CASADIRITTO, ritiene che il risultato ottenuto possa definirsi eccellente, anche se per esperienza, vorremmo vedere le norme di legge e regolamentari già scritte nella legge e nel Regolamento con le modifiche approvate nella Mozione. Diciamo a tutti gli utenti che CASADIRITTO è e rimane sul “pezzo”, a verificare, controllare e se sarà il caso a prendere iniziative ulteriori. Suggeriamo fin d’ora che per portare a termine la complessa normativa (alienazioni, vendite e canoni di mercato) occorrerà che CASADIRITTO sia all’altezza, comportando questo, un rafforzamento anche organizzativo e quello che ne consegue. Valuteremo, se ne avremo la forza. Per adesso diciamo a tutti quelli che hanno contribuito con il loro lavoro, poco o tanto che sia stato, un grazie infinito e tiriamo per un momento, un grosso sospiro. Le migliaia di euro che non saranno sperperate dalle famiglie, la sicurezza che loro avranno, ed il riconoscimento morale di essere dalla parte giusta ci consolano di tante amarezze. Un ammonimento agli altri, a quelli del non fare, non pensare, non agire, quelli dell’eternamente “staremo a vedere che succede” che come sempre, mentre loro vedono, gli altri fanno. Ma va bene così. Dei benefici risultati ne godranno, come è giusto che sia, TUTTI.

Sergio Boncioli

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.