Manovra Finanziaria, si salvi chi può.

Dopo le votazioni, la necessità di “tagli strutturali” avrebbe imposto al Governo delle prese di posizione precise che non ci avrebbero assicurato l’esclusione e la benevolenza. La millantata vicinanza e specificità occorreva dimostrala prima delle votazioni, tanto più che eravamo in con un Contratto scaduto ed un altro non ancora avviato. Come COCER AM, abbiamo tentato di sollecitare con Delibera e Comunicati Stampa, il Comparto Difesa e l’Interforze per una presa di posizione anticipata, con nessuna fortuna, poiché il “buon senso” dei colleghi si attestava per più miti posizioni e per evitare strumentalizzazioni politiche. D’altra parte, tanti nostri colleghi Delegati urlavano già alla vittoria per la neonata “Specificità” e per la “proroga del Mandato”. Non era educato gridare al Governo dopo tanto debito.
Se queste conferme non ci hanno fatto sobbalzare speravamo che il tentativo di riforma dei Codici Penali Militari, e il nuovo CODICE di ORDINAMENTO MILITARE facesse registrare uno scatto di amor proprio, di dignità ed invece ancora niente. C’è ancora qualcuno che è convinto che un giorno la specificità sarà pagata (magari unitamente con un altro mandato di proroga), basta attendere.
Speriamo che la notte porti consiglio, al Consiglio dei Ministri per ridurre i Tagli al nostro Comparto, al Consiglio Cocer Interforze per fare qualcosa.
F. Chinè

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.