Per poliziotti, finanzieri , militari e carabinieri AUMENTO BEFFA di 14 euro lordi al mese. Malumore fra le forze dell’ordine sulle proposte di rinnovo contrattuale.

tratto da articolo di  francesco grignetti per LaStampa.it
Roma 10. Novembre Qualcuno ha calcolato che in busta paga sarebbero 9 euro lordi di aumento al mese. Altri, più ottimisti, si fa per dire, calcolano un aumento di 14 euro. Sempre al lordo.
In ogni caso, per gli operatori della sicurezza – agenti di polizia, carabinieri, finanzieri – il rinnovo del contratto porterà solo amarezze. «Non possiamo accettare – hanno solennemente tuonato i leader dei sindacati confederali – che le regole dello Stato di diritto vengano aggirate con stanziamenti sufficienti sì e no per l’acquisto di un panino imbottito al mese».
C’è un gran malumore, tra le divise. Dopo anni di stanziamenti sempre più frenati, per loro come per il resto della Pubblica amministrazione, e una lunga vacanza contrattuale, è giunta una sentenza della Corte Costituzionale che intima al governo di rinnovare i contratti.  «Il governo ne ha preso atto e non poteva fare altrimenti», dice Daniele Tissone, segretario della Silp-Cgil. «Ma si muove in evidente malavoglia, tanto è vero che ha stanziato appena 74 milioni di euro per gli aumenti. Se li andiamo a dividere per i 450mila operatori del comparto, significa al massimo un aumento mensile da 14 euro.
Quello che ci fa rabbia, però, è che con lo stesso provvedimento si stanziano 83 milioni di euro, 9 più che per noi, per pagare i soldati di Strade sicure e quelli della Terra dei fuochi».
  …….agli organici delle forze di polizia è stato imposto un digiuno forzato. Si è alla vigilia della chiusura di centinaia di piccoli posti di polizia. E non c’è da meravigliarsi, considerando che rispetto a qualche anno fa ci sono 45mila operatori in meno. E se ogni anno vengono assunti in 2500, ne vanno in pensione il doppio. A Roma, secondo dati dei sindacati di polizia, tra il 2001 e il 2014 la popolazione è cresciuta del 13%, il che significa un aumento di 300 mila residenti, ma di contro la questura ha ridotto i suoi organici del 26%. Forse erano troppi prima, ma adesso sono diventati pochi. Ricorda sempre Tissone: «A Ostia, c’è in servizio 1 agente ogni 1000 abitanti. Al Casilino va anche peggio: 1 agente ogni 2560 abitanti».
Clicca qui per l’articolo integrale

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.