Raffica di dichiarazioni e notizie sull’ F–35 – EX Vertici scatenati – Generale Tricarico:“ Vendola, Civati e Mentana sono Disinformati e non possono dire loro cosa tagliare “ –

Nel giorno in cui ci sono decine di agenzie ed articoli sull’ F-35, dopo il volto alla camera di ieri, vi proponiamo alcune di queste : 3 Generali ex vertici dell’ Aeronautica dichiarano – Vincenzo Camporini : “ polemiche sui caccia? Stiamo parlando del nulla , se bombardiamo il programma JSF i posti di lavoro li cancelliamo davvero. Senza Tornado e AV8 saremmo stati fuori dalla campagna libica. Il progetto è di una convenienza industriale assoluta”. Il Generale Leonardo Tricarico afferma : “ Dobbiamo capire se l’Italia vuole rivestire un ruolo nelle missioni a guida NATO o in coalizione, dov’è il problema ? se vogliamo continuare servono i mezzi, e l’ F 35 è il più capace e conveniente , se così non fosse apriamo un dibattito nel paese per rivedere il ruolo nelle Forze Armate.  Cancellare il progetto adesso non servirebbe e in ogni caso non possono essere VENDOLA, CIVATI o MENTANA, disinformati sull’argomento, a dire cosa tagliare ma il Ministro della Difesa (!). 
Il Generale Mario Arpino : “ La questione degli F – 35  non può essere scorporata dalla domanda su come pensiamo e vogliamo le nostre Forze Armate, ogni volta la questione si affronta con un approccio  finanziario o ideologico, invece occorre un discorso scientifico e serio sulla Difesa. Gli F – 35 sono un progetto di grande razionalizzazione
GLI F 35 NON SERVONO AL RILANCIO DELL’ INDUSTRIA AEROSPAZIALE MA ANZI RISCHIANO DI INDEBOLIRLA, lo affermano in una nota, Federico Bellono, segretario provinciale della FIOM CGIL e Claudio Gonzato responsabile della FIOM CGIL di Torino. Lo sviluppo ed il know how dell’ F 35 infatti sono nelle mani di Lockheed Martin, spiegano i due sindacalisti del settore, con ricadute negative per tutta la progettazione italiana e per le aziende di Finmeccanica legate all’ Aeronautica ( Selex ES ) , mentre per la parte collegata alla produzione il committente americano ha deciso che cosa far produrre agli stabilimenti italiani riducendone la funzione a quella di semplici sub fornitori. Per rilanciare il settore sarebbe invece utile sviluppare progetti con consorzi europei che permettano al paese di avere un ruolo da protagonista e di implementare l’intera filiera produttiva, dalla progettazione fino all’assemblaggio finale con evidenti ricadute positive economiche ed occupazionali. 
IL CODACONS ANNUNCIA : A giorni  decisione del TAR del Lazio su nostro ricorso contro acquisto F 35 . L’associazione invita i Parlamentari contrari agli F 35 ad intervenire nel giudizio del TAR. Il TAR del Lazio, dinanzi al quale pende un nostro ricorso deciderà se sospendere il contratto di acquisto degli aerei così come richiesto dal Codacons; secondo il presidente Carlo Rienzi, l’ acquisto degli F 35 comporterebbe un grave danno per la spesa pubblica di cui i consumatori e contribuenti sono finanziatori, senza contare i problemi tecnici riscontrati sugli F 35. Non essendo stata dimostrata né la rispondenza del programma all’interesse pubblico, né la sua sostenibilità e proporzionalità rispetto alle disponibilità di denaro pubblico, abbiamo presentato un ricorso al TAR chiedendo di sospendere il contratto di acquisto degli F 35, a giorni arriverà la decisione dei giudici amministrativi.  

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.