UN GENEROSO CONTRIBUTO VOLONTARIO PER ASSICURARE A TUTTI UN ALTRO ANNO DI CASADIRITTO

        Come sempre ,ogni anno CASADIRITTO tira le somme per un consuntivo degli impegni profusi e dei risultati ottenuti. 
   Ed è in questa fase e sulla generosità delle risorse che si vanno a chiedere ad ogni utente, come contributo volontario,che si può ipotizzare l’incisività e l’efficacia per i prossimi mesi : è di tutta evidenza che senza le gambe che ne sostengano l’azione,anche buone idee, non avendo supporto organizzativo,non raggiungerebbero l’esito auspicato.
 
   
Dell’ultimo anno affrontato non ci dilunghiamo : ognuno ha potuto seguire,con un volume di informazione a livello mai raggiunto, tutte le traversie ed in alcuni casi i successi ottenuti nell’universo degli alloggi : decreto annuale finalmente con recupero anni pregressi ,BLOCCO DEGLI SFRATTI ,riconoscimento handicap anche per gli  ASI , recupero somme arretrate sui canoni .
   Ma anche difficoltà attuali :la travagliata stesura della bozza di regolamento ,le continue “avances” dei Comandi , che con colpi di spillo movimentano , senza che gli utenti ne abbiano certo bisogno, la scena con continue comunicazioni sul filo della provocazione, in attesa  ( loro ) di un auspicato termine del blocco degli sfratti .
   Cosa che ,come noto, per ora non è possibile, almeno fino all’uscita del Regolamento previsto dalla Legge 244.Sul Regolamento ,o meglio sulla bozza, abbiamo informato della decisione del Consiglio di Stato di rimandarla al mittente ,in attesa che sia completata della parte riguardante il piano pluriennale previsto dalla stessa Legge.
   Per quanto riguarda CASADIRITTO , che in varie fasi ha potuto rimarcarne le carenze,diciamo che la bozza di Regolamento dovrà  tenere conto di quanto rimarcato da tantissime famiglie con 6000 fax al Ministro La Russa e cioè :
– non far decadere la norma della sospensione degli sfratti prima che sia reso noto l’elenco degli alloggi da alienare ;– rispettare i diritti di protezione ,sanciti per legge, per quella fascia di utenti a basso reddito. In questa fase, a complicare la situazione ,si inseriscono iniziative contrapposte, tendenti a reintrodurre le solite litanie ,abusivi, vendita all’asta, etc. .che comunque fanno effetto e di fatto ,cercano di controbilanciare l’iter sul Regolamento.
   Questo è il quadro che ci attende. Se come crediamo, saremo sostenuti dagli amici utenti ce la metteremo tutta. Mettiamoci al lavoro per raccogliere i versamenti volontari a favore di CASADIRITTO per avere la copertura di spesa necessaria.
    Come sempre i Coordinatori locali, in maniera organizzata e/o isolata da parte di chiunque lo voglia e riconosca utile la nostra iniziativa , potrà effettuare sul:
 
c/c postale n. 39898945 intestato a Di Bartolomeo/Franchitto –via Flaminia 333 – 00196 Roma               
    Consigliamo versamenti in maniera collettiva per evitare evidenti ed inutili aggravi.
 
   
Detti versamenti non dovranno essere inferiori a quel minimo che si ritiene indispensabile (10 € ) anche se sappiamo che versamenti più generosi non ci mancheranno da tanti amici .
   
   
D’altra parte anche da chi risente economicamente la sua condizione,accettiamo anche due righe di attenzione e solidarietà, sempre con grande riconoscenza.

    Cari saluti.
La segreteria – Aniello Formisano-Vincenzo Casaburri- Benedetto Franchitto-Luigi Di Bartolomeo –Antonio Carangelo  – Enrico Belli

Settembre 2009

                                                                                                                        Sergio Boncioli
                                                                                                     Coordinatore Nazionale CASADIRITTO

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.