Alpini, prima parata con striscioni anticrisi. Solidarietà ai lavoratori di Electrolux e Ideal Standard. Renzi, in tribuna vedrà sfilare gli striscioni dei lavoratori.

A cura di Assodipro 
A differenza di come la presentano in molti , in questi giorni, anche sui siti di interesse militare, la storica parata degli Alpini, quest’anno NON è  solo “ folclore e parate “ come spesso viene presentata ( Anche I numeri di quest’anno   danno il senso del clima di festa che avvolge l'annuale appuntamento: 50 mila pasti da distribuire nella grande ristorazione, 45 mila litri di birra e 10 mila litri di vino acquistati, 50 mila bottigliette di acqua in corso di smistamento….E poi 42 fanfare, 115 cori, 200 esibizioni musicali). Quest’anno l’ Adunata degli alpini concretizza la vera simbiosi e vicinanza di quella che è la solidarietà e la vicinanza al Paese, servito nelle tradizioni,  ma con un filo che collega persone – lavoratori TUTTI , in divisa e non, che pagano prezzi durissimi alla crisi creata da una pessima politica schiava di lobby nazionali ed internazionali e che ora, negli attuali interpreti, scopriamo ancor più allergica alle trattative sindacali, ai diritti sindacali ed alle tutele e diritti dei lavoratori ( tutti ), sempre più compressi e soffocati, e del loro posto di lavoro.
 I vertici dell'associazione Alpini e i rappresentanti dei lavoratori hanno infatti deciso che, per la prima volta nella gloriosa storia dei raduni che tradizionalmente non concedono spazio ad alcun proclama, la vicinanza alpina alle famiglie investite dalla crisi occupazionale campeggerà per tutto il corso del corteo
Una sensibilità silenziosa, ma non meno significativa, ai dipendenti di due fabbriche situate in Friuli e tuttavia coinvolte in vertenze che coinvolgono pure il vicino Veneto: Electrolux e Ideal Standard. Il comitato organizzatore presieduto da Nino Geronazzo di Conegliano spiega : «Le penne nere hanno voluto dare segno tangibile della loro solidarietà nei confronti delle aziende in crisi, mettendo in atto quello spirito alpino che fa della solidarietà verso chi si trova in difficoltà il proprio fiore all'occhiello. Per questa ragione è stato raggiunto un accordo tra le parti che consentirà di portare il lavoro al centro dell'attenzione». 
A leggere quegli slogan scritti dagli operai in lotta ci sarà  anche il premier Renzi ( padre di nuove riforme su lavoro precario , protagonista in questi giorni di durissimi attacchi ai Sindacati ed al loro ruolo e che vuole spazzare via la concertazione,  le tutele sindacali conquistate con anni di lotte e sacrifici , mentre il mercato e la crisi divorano posti di lavoro e mettono in sofferenza anche chi il lavoro lo ha già )  atteso in tribuna d'onore. 
Per Renzi, questo accadrà circa 3 giorni  prima di ricevere a Palazzo Chigi la delegazione impegnata nella stretta finale alle trattative per la risoluzione della vertenza Electrolux. “Il presidente del Consiglio non parlerà da nessun palco – puntualizza il trevigiano Sebastiano Favero, presidente nazionale dell'Ana – perché alle nostre adunate non è ammesso nessun tipo di comizio”. 
Come Assodipro ci complimentiamo con l' Associzione Alpini per la loro iniziativa, concreta e fortemente simbolica, di ospitare i lavoratori in crisi con i loro striscioni. 
Per chi sa ASCOLTARE può essere sufficiente anche uno striscione sorretto e portato in corteo da operai e famiglie, in silenzio e con dignità. 
Ascoltare fa rima con … concertare, trattare , dialogare, diritti da rispettare e da rafforzare invece che eliminare 
Senza tutto questo non c’è FARE !

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.