BRUNETTA-POLIZIA, È LITE

«Invece di insultare il ministro Brunetta, i segretari dei sindacati di polizia (Siulp, Sap, Siap, Silp-Cgil, Ugl e Coisp-Up-Fps-Adp-Pnfi) » dovrebbero «fare uno sforzo di onestà intellettuale» smettendola «di spacciare frottole». Così il portavoce del ministro della Funzione Pubblica Renato Brunetta, Vittorio Pezzuto, risponde alla accuse dei sindacati di polizia.I sindacati, sottolinea, dovrebbero «ricordare che il Governo Prodi stanziò per il comparto sicurezza-difesa, nella Finanziaria 2008, solo l'indennità di vacanza contrattuale (ben 9,62 euro mensili lordi)» e dovrebbero «prendere atto delle notevoli risorse finanziarie che il Parlamento ha messo a disposizione del rinnovo contrattuale del comparto sicurezza-difesa per il biennio economico 2008/2009». In particolare, prosegue, «a decorrere dal 2009, 116 milioni per vacanza contrattuale (Legge n. 244/2007 Legge finanziaria 2008); a decorrere dal 2009, ulteriori 586 milioni per incrementi retributivi (Legge n. 203/2008 Legge finanziaria 2009); a decorrere dal 2010, ulteriori 100 milioni di euro (Legge finanziaria n. 191/2009 Legge finanziaria 2010)». Ciò significa che, precisa il portavoce di Brunetta, «le risorse stanziate dal Governo Prodi sono state in tutto 116 milioni mentre quelle stanziate dal Governo Berlusconi ammontano a 686 milioni. Ne risulta un totale di 802 milioni a regime dal 2010. Considerato che il comparto comprende 450.671 unità di personale, il valore medio mensile lordo di aumento retributivo pro capite è quindi pari a circa 87+13 euro. Il totale fa 100 euro, esattamente 30 euro lordi in più di quanto concesso a tutti gli altri dipendenti pubblici». I poliziotti, conclude il portavoce del ministro, «a questo punto si interroghino su chi rispetti di più il lavoro difficile che ogni giorno sono chiamati a svolgere: il ministro Brunetta che da settimane si è detto disposto a chiudere al più presto il rinnovo contrattuale dell'intero comparto, oppure i loro rappresentati sindacali che, pur di guadagnarsi una piccola ribalta mediatica, non esitano a spacciare frottole e a prenderli in giro?».

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.