CARABINIERI di Calabria e Sicilia chiedono manifestazione a Roma contro i blocchi retributivi. Vera rappresentanza vicino al personale. Il CoCeR CC non chiede mai Diritti Associativi e Sindacali.

Ancora una volta i COIR , organi intermedi della Rappresentanza dei CC dimostrano, a differenza del CoCeR CC di concepire la rappresentanza modello sindacale. 
Era successo in commissione Difesa, poco tempo fa, gli organi intermedi delle Rappresentanze Militari, soprattutto Carabinieri ma anche di Esercito e Marina hanno smentito e scavalcato i rispettivi CoCeR chiedendo DIRITTI SINDACALI  per il personale militare ed hanno dimostrato che la maggioranza del personale è per avere diritti di rappresentanza vera
Questa richiesta di Diritti Associativi-Sindacali traspare ed è confermata da decine di delibere degli organi Intermedi e di Base della rappresentanza Militare dei Carabinieri e della GdF. Vi proponiamo la recentissima delibera ( 25 Agosto ; precedente al comunicato di ieri dove si parla di un IMPOSSIBILE sciopero ) del COIR Calabria-Sicilia dei Carabinieri dove, tra l’altro si legge: “ interessare il CoCeR Carabinieri affinchè informi il comandante generale e il governo che questo COIR è determinato a rendersi protagonista organizzando una manifestazione a Roma nel caso non si sblocchino le retribuzioni…. La situazione è insostenibile e la soluzione non è più differibile”. 

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.