DIFESA – Forze Armate, caso amianto su elicotteri. Vincenzo Riccio resp. Assodipro Roma Ex militare malato: “Mai informati”.

Sostituivamo le parti contaminate a mani nude nella disinformazione più totale”. La sua denuncia in Commissione non ha seguito. Ora il caso si riapre con due interrogazioni parlamentari dell'opposizione.   di Loredana Di Cesare e Lorenzo Galeazzi  ilfattoquotidiano.it 
Ha lavorato 12 anni su elicotteri contaminati dall’amianto senza che nessuno l’avvertisse: “Non ne sapevo nulla”, dice Vincenzo Riccio, maresciallo dell’aeronautica, colpito nel 2010 da uncarcinoma neuroendocrino. E “non ne so nulla” è la risposta del ministro della Difesa Mario Mauro quando è uscita la notizia del carteggio nel quale, a partire dal 1996, l’Agusta Westlandinformava i vertici del dicastero che sui velivoli di sua costruzione c’erano tracce di asbesto. E così, dopo gli scandali sull’uranio impoverito, sui vaccini da cavallo somministrati alle truppe (leggi) e sull’esposizione all’elettrosmog (leggi), le Forze armate ora sono alle prese con un’altra grana: gli elicotteri all’amianto. Che, come nei casi precedenti, vuole dire una cosa soltanto: malattia e morte. Tant’è che sui decessi per mesotelioma registrati tra i militari sono in corso le indagini della Procura di Torino coordinate da Raffaele Guariniello.  E il maresciallo Riccio, classe 1971, congedato dopo 23 anni di servizio perché inabile al cento per cento e senza possibilità di reintegro in ruoli civili, non è stato mai informato dei rischi che la sua salute correva. “Fino a ieri – racconta in un’intervista rilasciata al FattoTv– pensavo che il mio tumore fosse causato dall’esposizione all’uranio impoverito”. Ragion per cui ha presentato causa di servizio all’Aeronautica militare, negata due volte con la motivazione che “la sua infermità è ricollegabile a fattori costituzionali”. Racconta di aver lavorato per oltre un anno nella base di Tallil, in Iraq, considerata la zona a più alta concentrazione del minerale radioattivo. Oltre alle missioni inIraq, Riccio ha prestato servizio come radarista per dieci anni. 
 
 

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.