F-35, gli americani ci dicono anche dove possiamo volarci. Di Toni De Marchi

Toni De Marchi per ilfattoquotidiano.it
 
“Le nazioni partner (partner, davvero?) costruiranno le strutture per riprogrammare gli F-35 negli Usa ma non avranno un accesso libero (unsupervised access) ai sistemi di missione, in quei laboratori ci sarà la loro gente ma anche la nostra”…. Si sapeva già che comprando gli F-35 non avremmo potuto modificare alcune cose se non trattando con gli americani e con la Lockheed. L’integrazione di certe armi, ad esempio, sarebbe possibile solo con il loro accordo. Come spiega Riccardo Ferretti, direttore del mensile Panorama Difesa, “le dichiarazioni di Bogdan dimostrano che la questione della “sovranità nazionale” riguardo al programma F-35 è ben più grave di quanto finora ipotizzato. Non solo i paesi partner non avranno la possibilità di integrare i sistemi e le armi di propria scelta, se non previo accordo con gli Stati Uniti e facendo fare il lavoro di integrazione a Lockheed Martin, ma non potranno neanche pianificare e preparare autonomamente le missioni dei propri aerei. In pratica gli F-35 potranno essere impiegati solo come e dove gli Stati Uniti vorranno. Si tratta di una cessione di sovranità senza precedenti per l’Italia, visto che anche nell’immediato dopoguerra potevamo far volare i nostri aerei a piacimento, senza dover chiedere il permesso agli Usa”……… Qui andiamo ben oltre il non poter imbarcare un missile o una bomba: gli F-35 possono volare solo dove vogliono gli americani, e comunque non potremmo modificare i pacchetti di missione se non cedendo previamente agli americani stessi i nostri segreti. Segreti che attualmente sono gestiti ed elaborati da un reparto dell’Aeronautica, il Restoge (Reparto Supporto Tecnico Operativo Guerra Elettronica), a cui si sta affiancando il Centro Interforze per il Supporto Operativo alla Guerra elettronica (Cisoge), entrambi con sede sull’aeroporto di Pratica di Mare…… E la Pinotti, che in tanto disprezzo tiene il Parlamento, in un sussulto di autonomia perché non batte i pugni sul tavolo e manda agli americani un bel fuck off 

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.