I DIRITTI NON SI ARRESTANO ! Nuova Rappresaglia contro il presidente dell’ Associazione Spagnola AUME JORGE BRAVO

Solidarietà a JORGE e AUME da Presidente e vice presidenti ASSODIPRO : Ammiraglia – Tuzzi – Rullo 

DI NUOVO   RITORSIONI A JORGE BRAVO PRESIDENTE AUME.  Oggi c’è stata una nuova imposizione che è il suo ARRESTO reclusione per un mese e un giorno. AUME RISPONDERA’  A QUESTO ATTACCO CON LE ASSOCIAZIONI PROFESSIONALI  e tutti i mezzi  dello  STATO DI DIRITTO E LA COSTITUZIONE  SPAGNOLA -.
Al mattino, è stato notificato nella loro unità, la risoluzione impone Jorge Bravo, Presidente AUME, la pena di un mese e un giorno di arresto, o quello che è lo stesso, la privazione del diritto fondamentale alla libertà di quel periodo. Devono essere conformi con la sanzione nella  
Stabilimento Militare Centro disciplinare (di base “San Pedro” a Colmenar Viejo.) – 
La decisione è stata adottata dalla sanzione Maggiore Capo Generale dei Sistemi Informativi, Telecomunicazioni e assistenza tecnica di quartier generale dell'esercito Terra, l'autorità manifestamente incompetente a farlo. La risoluzione ritiene che le dichiarazioni di Jorge Bravo, in qualità di presidente di AUME, il 16 luglio 2012., Su ABC-Point Radio e esRadio costituisce grave illecito disciplinare “Fare domande attraverso i media comunicazione “, a condizione che – come la risoluzione illegale – all'articolo 8,18 della legge delle forze armate disciplinari. –

Le dichiarazioni, fatte in qualità unica come presidente di una associazione professionale dei membri delle Forze Armate, di cui la posizione ricoperta dal AUME sulla possibilità di tagli su spese inutili (celebrazioni, anniversari, eventi pubblici, lo giuro civili bandiera, l'uso razionale delle vetture di servizio, vini, premi, ecc), che permettessero di evitare altri tagli negli stipendi dei militari e allineare con gli sforzi che si richiedono a tutti i cittadini. Vale a dire, parlando in termini  corretti, corretto, serio, realistico, soprattutto nei settori concernenti l'attività delle associazioni professionali dei membri delle forze armate, come il sociale, economico e professionale. –
Egli ha fatto riferimento nel suo discorso a tutto questo era ciò che era stato discusso in settori strategici del Ministero della Difesa, che aveva proposto misure di risparmio realistiche e il costo è l'eliminazione del turno di scissione da parte l'enorme spesa senza imporre tassi più elevati di efficacia ed efficienza. Questo approccio di JORGE BRAVO è stata intesa come “ad un pluri-offensivo comportamento, in cui più di disciplina, la sicurezza e la protezione di attaccare  canali regolamentati procedurale stabiliti per risolvere il  conflitto nel campo militare. “- Si aggiunge in una dimostrazione di uso arbitrario del diritto che “le azioni degli accusati non solo commentato una notizia all'interno di un altoparlante suscitato le informazioni presentate al contrario, con il suo discorso ha fatto una serie expedientado Crediti retribuzioni e, definiti come opposizione  o contraddicono considerato ingiusto o domanda, richiesta  o pretesa qualcosa che è  previsto,di cui si ha diritto “. – Chiaramente, la carta sopporta tutto, e anche di più se coloro che non considerano la scrittura militare come un cittadino con diritti e delle libertà, e hanno l'intenzione nascosta di utilizzare il sistema disciplinare idoneo a ridurre i militari e membri di associazioni professionali che rappresentano il silenzio puro e semplice. 
AUME non rimarrà indifferente a questo attacco brutale e non provocato il Presidente e l'associazione stessa.Alcune persone non vogliono   forze armate pienamente democratiche, per regolare l'esercizio delle loro funzioni per la dignità inalienabile di ogni persona, che indossi  o non l' uniforme.
 – JORGE BRAVO non è né da solo nella lotta per la dignità e la piena cittadinanza dei militari al servizio della società civile. Quindi consiglio AUME si riunirà domani, 3 aprile 2013. in sede straordinaria per concordare le azioni e le iniziative che saranno realizzate per meglio difendere i diritti del suo Presidente, come persona e cittadino, e dei diritti dell'Associazione, prima che un impiego deviazione preclara del potere di disciplina . 
Successivamente, il 4 aprile 2013, conferenza stampa avrà luogo in cui si noterà le risoluzioni adottate e AUME posizione espressa pubblicamente questa situazione senza precedenti irrazionale e arbitraria -. 
Madrid, 2 aprile 2013.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.