I TAGLI all ‘F-35 ? mezza BUFALA, ma Generali versano lacrime preventive. Non ci sono altri tagli per le risorse sul personale(!)ci mancherebbero altro dopo i tagli di personale e blocchi stipendi

A cura di Assodipro 
F35, revisione del programma aereo per 150 milioni”. Lo ha annunciato via Twitter il presidente del Consiglio, Matteo Renzi in conferenza stampa a Palazzo Chigi al termine del Consiglio dei ministri sul decreto Irpef.

PREMESSO CHE 150 milioni sono il costo di UN SOLO F 35 + 2 ali e un casco del pilota… MENTRE Si parlava – si parla e si parlerà ancora di un dimezzamento del numero degli aerei da acquistare. Quello che prevede Renzi – in uno dei 10 tweet, l`unico non commentato,  e presentato in pochissime parole – è una piccola “revisione” della spesa di 150 milioni per gli F35. RENZI non ha usato la parola RIDUZIONE, ma REVISIONE: che  potrebbe anche voler dire uno spostamento della  spesa nel 2015. Delrio: ” taglio a difesa ma per ora non disdette commesse” (CONFERMA LA NOSTRA IPOTESI) è quanto dice Delrio F35 (ANSA) – ROMA, 18 APR – “Sicuramente ci sarà` un taglio alla difesa di 400 milioni di euro” ma al momento “non c`è` stata nessuna negazione delle commesse” relative agli F35, anche perche` “ci sono degli accordi già` presi “. 
Sul   SOLE 24 ORE si parla di RATA CONGELATA : “Ora è ufficiale: il pagamento della quota per il 2014 del contratto dell`Italia con la Lockheed Martin per la fornitura degli F35 non ci sarà. In cifre, sono 153 milioni ora definiti, in gergo, «congelati». Nella pratica, è una quota del taglio di 400 milioni che la Difesa con le decisioni di ieri in Consiglio dei ministri. 
La proposta iniziale ipotizzava riduzioni per 600 milioni, il ministro Roberta Pinotti alla fine ne ha salvati 200 (!) . NONOSTANTE LA MEZZA BUFALA dei tagli -revisione/congelamento sugli F 35 è subito partito il “ pianto preventivo “ di 2 ex vertici dell’ Aeronautica – CAMPORINI E TRICARICO – che “ sponsorizzano la Ministra Pinotti “ LASCIATELA LAVORARE (!) “ e che usano i soliti argomenti e solite frasi pro F 35 ( smentite da mesi da altrettanto autorevoli ex vertici militari – analisi nazionali e internazionali e relazioni varie, non ultima quella del PD Commissione Difesa ) : “DL IRPEF: EX CAPI AERONAUTICA, sbagliato ridurre programma F 35 CAMPORINI, a rischio operatività` forza armata – TRICARICO, scelta illogica e controproducente Roma, 18 apr. (Adnkronos) – La revisione del progetto F35 annunciata dal premier Matteo  Renzi al termine della riunione del Consiglio dei ministri non piace agli ex capi di stato maggiore dell`Aeronautica militare. La riduzione del programma per 150 milioni di euro “e` una scelta sbagliata. Si poteva andare avanti con il progetto originario, magari ridefinendo il calendario degli impegni nei suoi contorni temporali per alleggerire il peso finanziario su un periodo più` lungo. In questi anni -dice all`Adnkronos Vincenzo Camporini, ex capo di stato maggiore dell`Aeronautica e della Difesa velivoli della forza armata sono stati utilizzati in maniera intensiva nelle missioni all`estero. C`è` un problema di manutenzione e aggiornamento della linea di volo, non possiamo permetterci che ci siano falle nella sicurezza degli aerei. Il rischio -avverte- e` quello di mettere a rischio l`operatività` stessa della forza armata”. E` “illogico e controproducente -sottolinea il generale Leonardo Tricarico, ex capo di stato maggiore dell`Aeronautica pensare di affossare il programma F35. Ci sono tante economie da realizzare all`interno della Difesa, non si capisce per quale motivo si debba iniziare proprio da un sistema che e` la ragion d`essere dell`Aeronautica militare. Sarebbe più` opportuno cominciare ad incidere sulle ridondanze che caratterizzano il settore. E poi -aggiunge- bisogna considerare tutte le conseguenze che una riduzione del programma comporterebbe nel comparto industriale e tecnologico. Si lasci al ministro Pinotti il tempo di individuare le priorità` e di adeguare le forze armate ai compiti che saranno chiamate a svolgere”.   
Saranno ridotti anche altri investimenti nei programmi militari, MA NON SI TOCCANO LE RISORSE PER IL PERSONALE.  E ci mancherebbe altro !!! mentre siamo con retribuzioni e indennità Bloccate dal 2010 e con la concreta possibilità che i blocchi continuino fino al 2020 ! Il personale è, a livello retributivo , in “condizioni da moribondo ” ,bloccato e scippato di migliaia di euro l’anno, con la liquidazione pagata a rate in 3 anni , senza previdenza complementare.. MA, STATE SERENI, NON CI DANNO IL COLPO DI GRAZIA (!)  Su questo punto “ fonti qualificate della Difesa “ ci tengono a precisare “ NESSUN TAGLIO IN STANZIAMENTI PER IL PERSONALE Roma, 18 apr. – (Adnkronos) – Nel DL Irpef varato oggi dal governo “non sono previsti tagli negli stanziamenti di spesa o contributi a carico del personale”. E` quanto rivelano all’ Adnkronos fonti qualificate della Difesa. (Mac/Col/Adnkronos). 
E ci mancherebbero solo ulteriori tagli di indennità e/o retribuzione mentre è in corso la “ battaglia “ contro  il pesantissimo blocco dei contratti e delle retribuzioni del comparto Difesa-Sicurezza e per i tagli al personale militare con tutte le relative conseguenze sullo stesso personale . 

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.