Il “ Generale “ Roberta Pinotti, vicina a industria e spese per armamenti, da per scontati i tagli di 40 mila militari. Mentre i CoCeR sono allo “sbando“ anche con i comunicati

DIFESA: PINOTTI, NO A DISCORSI DEMAGOGICI SU TAGLI Torino,  9 nov. – (Adnkronos) – Sul settore Difesa “si possono fare dei risparmi, peraltro stiamo facendo una riforma che prevede di ridurre da 190mila a 150 mila le Forze Armate, dunque, oltre a questo si può` ragionare sui risparmi possibili tanto più` in un momento di crisi come l`attuale, ma la vera domanda da farsi e` se serve una difesa in Italia o se ne vuole fare a meno? Se serve, come io penso sia, allora bisogna capire quali sono gli strumenti necessari”. Cosi` il sottosegretario alla Difesa, Roberta Pinotti intervenuta al dibattito nazionale per una politica estera e di difesa comune della Uè. ” Altrimenti – ha proseguito – dire ogni volta genericamente tagliamo le spese per la difesa oppure creare dei mostri come l`F35 che diventa il cattivo per eccellenza, e` un modo per non affrontare davvero i problemi“. Quanto alla proposta dei grillini di finanziare il reddito di cittadinanza con le risorse risparmiate dal taglio alla Difesa, Pinotti, ha osservato: “non conosco nel dettaglio la proposta, tuttavia il costo del reddito di cittadinanza e` ben più” alto dei 4 mid di copertura previsti, che, come ha spiegato il viceministro Fassina, e` di svariati miliardi”. A giudizio di Pinotti e` necessario “evitare sulla questione qualsiasi discorso demagogico perche` se si vogliono ridurre le spese per la Difesa occorre anche avere il coraggio di dire a cosa si rinuncia con i tagli, cioè` a un pezzo di protezione possibile”.
Lo stile Rappresentanza – Sindacato Giallo prevale a maggioranza e si tutela il Generale dei Carabinieri Cotticelli, Presidente del CoCeR Interforze, invece di rappresentare e tutelare i militari rappresentati.
Roma, 9 nov. (Adnkronos) – Nessuna rottura tra il Cocer Interforze e il suo presidente. Lo afferma una nota firmata dalla maggioranza del Cocer Interforze per rispondere “agli attacchi mediatici di alcuni delegati al comunicato stampa del generale Saverio Cotticelli, presidente del Cocer Interforze sulla revisione dello strumento militare” ( vedi articolo su rottura ) .  Il  Generale Cotticelli, nel comunicato stampa ” ha solo rappresentato la volontà` del Cocer Interforze espressa con una delibera approvata ad unanimità` dal Consiglio in merito alla revisione dello strumento militare – chiarisce la nota – Le espressioni di alcuni non noti singoli delegati rappresentano – come e` giusto che sia – la dialettica democratica che trova il suo ambito naturale all`interno del Consiglio stesso e che poteva essere semplicemente rappresentata durante i lavori del Cocer che hanno portato all`approvazione unanime della delibera ripresa dal comunicato del Presidente del Cocer Interforze”, conclude il Cocer Interforze.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.