Legge Stabilità, per rinnovo contratti 300 mln. Ira sindacati, 10 euro lordi al mese, meno di una pizza. Cgil e Uil, 8- 10 euro lordi al mese sono inaccettabili .

Assodipro Roma : Da anni i dipendenti della Pubblica Amministrazione hanno le buste paga congelate per effetto della riforma Brunetta. Se le indiscrezioni saranno confermate, come Assodipro, ribadiamo e confermiamo le critiche su un “ aumento “ che consideriamo inaccettabile dopo 5 anni di blocco che sono costati migliaia di euro per ogni lavoratore. Ricordiamo che lo sblocco dei contratti NON è una iniziativa del Governo ma, lo stesso governo, è costretto a superare Il blocco del rinnovo contratti degli statali SOLO  DOPO E GRAZIE  la sentenza della Corte Costituzionale ! ADDIRITTURA, I pubblici dipendenti compresi nella fascia di  retribuzione imponibile fiscale fino a 24.000 euro, E tra i 24 mila e 26 mila di reddito lordo, si vedrebbero diminuire il  “ famoso bonus “ degli 80 euro !

Ansa Roma : Scoppia la prima grana per il governo, alle prese con la messa a punto della legge di Stabilità per il 2016. Di fronte alle indiscrezioni che danno in arrivo “solo” 300 milioni per il rinnovo del contratto del pubblico impiego insorgono infatti i sindacati, che parlano di cifra “inaccettabile” se confermata perché si tratterebbe di “8-10 euro lordi al mese, meno di una pizza”. Certo, Cgil e Uil aspettano che i numeri vengano confermati con il varo della manovra, giovedì prossimo, ma “se le cifre fossero confermate ci sarebbero necessariamente delle iniziative da assumere”, dice Michele Gentile, responsabile settore pubblico della Cgil, ricordando che in 6 anni di blocco i circa 3,2 milioni di dipendenti pubblici hanno perso circa 300 euro a testa al mese. E di una misura “irrealistica, anche rispetto a quanto stabilito dalla sentenza della Corte costituzionale” parla la Uil, spiegando che “con 300 milioni sarebbe impossibile sottoscrivere un qualsiasi contratto degno di questo nome”, visto che si tratterebbe “di meno di 10 euro lordi al mese per singolo lavoratore. Come a dire: neanche una pizza”, figurarsi “il rilancio del potere d'acquisto, dei consumi e dell'economia”.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.