MILITARI : PENSIONI COMPARTO DIFESA – la Commissione Affari Costituzionali : “ Malcontento generale “ – approfondire per verificare se la specificità è tutelata “ –

Schema di decreto del Presidente della Repubblica recante regolamento per l'armonizzazione all'assicurazione generale obbligatoria dei requisiti minimi di accesso al sistema pensionistico del personale del comparto difesa-sicurezza e del comparto vigili del fuoco e soccorso pubblico, nonché di categorie di personale iscritto presso l'INPS, l'ex ENPALS e l'ex INPDAP (n. 11) (Parere al Ministro per i rapporti con il Parlamento, ai sensi dell’articolo 17, comma 2, della legge 23 agosto 1988, n. 400 e dell’articolo 24, comma 18, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2001, n. 214. Seguito dell'esame e rinvio)  Riprende l'esame, sospeso nella seduta del 21 maggio. 
La PRESIDENTE comunica che, nel corso delle audizioni informali tenutesi in relazione all'atto del Governo in titolo dinanzi agli Uffici di presidenza congiunti delle Commissioni affari costituzionali e difesa del Senato e della Commissione lavoro della Camera dei deputati (giovedì 30 maggio) e agli uffici di presidenza riuniti delle Commissioni affari costituzionali e difesa del Senato (martedì 4 giugno), integrati dai rappresentanti dei Gruppi, gli auditi hanno consegnato documentazione, che sarà resa disponibile alla pubblica consultazione sulla pagina web delle Commissioni affari costituzionali e difesa.
La manifestazione di un malcontento generale, a suo avviso, deve indurre i relatori e le Commissioni riunite ad approfondire ulteriormente la materia, per verificare se la specificità del comparto è sufficientemente tutelata.
Infatti, l'innalzamento dell'età per il collocamento a riposo è stata contestata non nel senso di una rivendicazione corporativa, bensì con riguardo alle problematiche dei modelli di difesa e di sicurezza che lo Stato intende scegliere. Richiama il rilievo contenuto nel parere favorevole espresso dal Consiglio di Stato sullo schema di regolamento, cioè la circostanza che la materia non sarebbe stata oggetto di concertazione tra le parti: obiezione, questa, emersa anche nel corso delle audizioni. Ciò premesso, si riserva, insieme al relatore per la Commissione difesa Malan, di predisporre uno schema di parere, tenuto conto anche dell'impegno assunto dal Governo a procrastinare l'adozione del regolamento, in attesa dei pareri parlamentari anche oltre i termini stabiliti.  
Il presidente della Commissione difesa LATORRE, nel prendere atto che è in corso una riflessione diretta a individuare la migliore soluzione normativa, propone di rinviare il seguito dell'esame, in attesa della predisposizione da parte dei relatori di uno schema di parere, considerando anche la possibilità di programmare, prima della votazione del parere, una audizione informale della Ragioneria generale dello Stato
Le Commissioni riunite convengono

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.