"Militari tutto fare " SMD confusa su come usarci?

[u]Stralcio di un'intervista a Camporini capo SMD da (L’Espresso) di Barbara Schiavulli[/u]
“Le Forze armate sono agli ordini del Quirinale o del governo? Dopo lo scontro con il ministro, il capo di Stato maggiore rilancia la questione Cossiga, rimasta senza soluzione. E ribadisce: non si può continuare a usare sempre i soldati come spazzini o come vigili”.

“Le dichiarazioni rilasciate ieri dal generale Domenico Rossi (Presidente del Cocer Interforze, di quello dell’Esercito e sottocapo di Stato maggiore dell’Esercito) all’Adnkronos in merito alla disponibilità dei militari a fare gli “spazzini” a Lampedusa, o dove occorra, sono sconcertanti perché legittimano l’uso delle Forze armate, snaturandone i compiti e le funzioni, in ogni occasione -e per ogni occasione- a cui non riesce a fare fronte il Governo. Le Forze armate in questo periodo di crisi dovrebbero fare fronte a ben altri impegni. Ovviamente non ci potevamo aspettare nulla di diverso da un organismo – il Cocer dei prorogati -che deve molto al Governo che da oltre due anni gli permette di continuare rimanere in carica senza alcuna legittimazione da parte dei militari della base che in ogni occasione non mancano di manifestare la loro contrarietà considerandoli un istituto inutile e dannoso. Il Cocer parla a discapito dei diritti di tutti i militari, compresi quelli che andranno a risolvere ogni tipo di problema che il Governo deciderà di barattare con altri privilegi per i soli generali e magari promettendo al silenzio del Cocer e una nuova proroga. Prima i Cocer hanno applaudito alla “specificità” credendo che fosse la soluzione del problema ma quando hanno capito che la specificità è il problema (una norma vuota di contenuti che permette al Governo di rendere “specifica” qualsiasi cosa) ora pietiscono provvedimenti economici dichiarandosi pronti a trasformarsi in operatori ecologici”. Lo dichiara Luca Marco Comellini – Segretario del Partito per la tutela dei Diritti di Militari e Forze di polizia (Pdm).

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.