PENSIONI COMPARTO DIFESA E SICUREZZA PAROLE DI SINDACATO SULLA FORNERO – COCER … NON PERVENUTI e MUTI – COISP annuncia AZIONI come mai se ne sono viste

08 NOVEMBRE 2012 dichiarazioni di FRANCO MACCARI segr. Gen. COISP : Pensioni, il Coisp dopo l’audizione della Fornero: “Le solite menzogne e una palese dimostrazione di incompetenza in materia, per un provvedimento che oltre tutto è illegittimo”  “Per l’ennesima volta le menzogne e l’incompetenza del Ministro Fornero sulle questioni che attengono al Comparto Sicurezza sono sotto gli occhi di tutti e la fanno da padrone, non lasciandoci alternativa alcuna all’irremovibile opposizione che saremo costretti a fare, con ogni iniziativa utile, allo scellerato provvedimento di riforma dell’accesso alle pensioni che vorrebbe concretizzare e che metterebbe il personale del Comparto Sicurezza e l’intera organizzazione dei relativi servizi in una situazione insostenibile”….. .“Ci preme inoltre sottolineare – incalza il Segretario del Coisp – come la Fornero menta …. spudoratamente quando dice di aver ‘parlato con Forze dell’Ordine’, visto che lei non parla con i suoi interlocutori, ma informa i suoi sudditi di quello che deve capitare loro, e mente ancor di più quando dice di averle trovate sempre disponibili  ai sacrifici’, con ciò  strumentalizzando in maniera becera il comportamento assolutamente  responsabile di tutti noi Rappresentanti del Comparto di fronte alla crisi, che però significa continuare a tenere duro rispetto alle carenze che già ci assillano e quasi ci mettono in ginocchio,ampiamente quando azzarda distinzioni per chi secondo lei sarebbe ‘soggetto ad usura’ e chi no, e forse il Ministro avrebbe fatto una figura meno barbina se prima avesse chiesto lumi a qualcuno che di Sicurezza e di organizzazione dei relativi servizi ne capisce qualcosa. Ci sarà modo di far valere tutto questo, perché non intendiamo fermarci e consentire altri scempi a danno degli appartenenti al Comparto”. 
IN UN SUCCESSIVO COMUNICATO , dopo quello del link sotto il COISP Afferma che : “…la Ministra Fornero può ben stare certa che il COISP non consentirà che i poliziotti vengono da lei umiliati.. siamo già pronti a porre in atto azioni come mai se ne sono viste, per impedire l’innalzamento dell’età pensionabile e le penalizzazioni per chi decide di andare inpensione prima dei 59 anni dopo aver lavorato per oltre 42 anni, porremo in essere anche, in tutte le sediopportune, ulteriori azioni volte a far comprendere l’illegittimità di un eventuale provvedimento di modifica del nostro sistema pensionistico emanato oltre il termine utile fissato dalla legge-delega. La partita è ancora aperta. Con il vostro apporto ed il sostegno dei parlamentari che hanno ben compreso laspecificità del nostro lavoro (cosa che la ministra Fornero non ha per nulla chiaro) possiamo vincerla!”.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.