RIFORMA DELLA P. A. IL GOVERNO RENZI SCRIVE AI DIPENDENTI DELLA P.A. Ed i MILITARI ? devono continuare solo a subire tagli pesanti senza DIRITTI E TUTELE e senza Ascolto o Confronto ?

A cura di Assodipro 
Una lunga lettera e stata presentata con una conferenza stampa , con sorrisi e titoli, da Renzi e dalla ministra della P.A. Madia pochi giorni fa.  Il presidente Matteo Renzi e il ministro Marianna Madia hanno illustrato, nei titoli, le proposte sulla riforma della Pubblica amministrazione. Prima di portare in Parlamento il progetto di riforma della P.A.  sarà oggetto di discussione  con i  soggetti sociali  e di chiunque avrà suggerimenti, critiche, proposte. I Sindacati Confederali, con milioni di iscritti, hanno risposto ieri nei discorsi tenuti per la festa del primo maggio chiedendo di essere parte attiva delle riforme e di essere ascoltati non pro forma ma tenendo conto dei loro pareri. 
I LAVORATORI IN DIVISA delle Forze Armate non hanno tutele se non una sorta di Sindacato Giallo, detto rappresentanza militare, ma si sentono cittadini e lavoratori a tutti gli effetti e vogliono partecipare e non più subire tagli pesantissimi senza tutele. Non entriamo nel merito dell’iniziativa di rivolgersi direttamente ai lavoratori né facciamo considerazioni su quanto , come e se saranno recepiti i suggerimenti e pareri che il governo chiede ( solo per questo ci vorrebbe un articolo a parte ) , MA lanciamo quella che può apparire una provocazione ma è  un modo per accendere la luce sui cittadini italiani LAVORATORI DELLE FORZE ARMATE senza Tutele Sindacali, Senza Diritti e che subiscono tagli di personale pesanti con relative conseguenze economiche, sociali, lavorative, familiari
Lavoratori  inascoltati senza Diritti Sindacali . IL GOVERNO applichi lo stesso criterio con TUTTI i Lavoratori, Ascolti le ASSOCIAZIONI MILITARI esistenti che lottano per i Diritti e le tutele dei Militari , dia un segnale ai lavoratori in divisa, il Governo ci faccia sapere cosa ne pensa sui Diritti e sulle Tutele, si rivolga con una lettera anche ai Militari e, sulla RIFORMA DELLA DIFESA, in atto ed in itinere con l’annunciato libro bianco, scriva anche ai MILITARI come ha fatto rivolgendosi ai dipendenti della P.A. “Sarà per noi importante leggere le Vostre considerazioni, le Vostre proposte, i Vostri suggerimenti “.Nella lettera ai dipendenti p.a. Renze e Madia, tra l’altro scrivono : “Il Governo ha scelto di dare segnali concreti. Questioni ferme da decenni si stanno finalmente dipanando. ……… Fare sul serio richiede dunque un investimento straordinario sulla Pubblica Amministrazione. Diverso dal passato, nel metodo e nel merito. Nel metodo: non si fanno le riforme della Pubblica Amministrazione insultando i lavoratori pubblici…..Persone orgogliose di servire la comunità e che fanno bene il proprio lavoro. Compito di chi governa non è lamentarsi, ma cambiare le cose. Per questo noi, anziché cullarci nella facile denuncia, sfidiamo in positivo le lavoratrici e i lavoratori volenterosi. Siete protagonisti della riforma della Pubblica Amministrazione”. Seguono tre linee guida e 44 provvedimenti concreti proposti. 
“ Fare sul serio richiede dunque un investimento straordinario sulla Pubblica Amministrazione. Diverso dal passato, nel metodo e nel merito” ? lo si faccia anche con i lavoratori militari che sono parte non irrilevante  del Pubblico Impiego! “Sfidiamo in positivo le lavoratrici e i lavoratori volenterosi. Siete protagonisti della riforma della Pubblica Amministrazione” 
Il Governo pensa che i lavoratori Militari TUTTI, le Associazioni Di Militari, debbano essere protagonisti delle Riforme che li coinvolgono direttamente e pesantemente ? Ci Ascolti e affronti il tema dei Diritti per i Militari con RIFORME CONCRETE per dipanare questioni ferme da decenni !    
Il “ Nuovo “ i “ Riformatori “ diventano tali anche se accettano “ sfide partecipative e innovative “  altrimenti assisteremo al passaggio dell’ennesima meteora Governativa / Politica . 

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.