SINDACATI di Polizia ,SIULP , SAP , UGL , CONSAP : NO al BLOCCO DEI CONTRATTI

Schema di regolamento presentato dai Sindacati SIULP , SAP , UGL , CONSAP.   
Oggetto: Schema di Regolamento/Documento  in materia di proroga del blocco della contrattazione e degli automatismi stipendiali per i pubblici dipendenti –  
 Vi proponiamo le parti più interessanti del regolamento presentato  
 Premesso che con l. 183/2010 (art. 19) è stata riconosciuta la Specificità del Comparto sicurezza e difesa, con la formale presa d’atto delle peculiarità delle funzioni svolte dai relativi operatori, tali misure economicamente restrittive hanno evidentemente comportato al personale in questione un danno estremamente rilevante e di gran lunga maggiore rispetto a quello subito dal restante personale del pubblico impiego…. …. “ i meccanismi di adeguamento retributivo sulla base della percentuale annualmente definita dall’ISTAT, previsti dall’art. 24 della l. 448/98, e la progressione automatica degli stipendi per scatti e classi e quelli derivanti dalle progressioni di carriera comunque denominate – coinvolti dal blocco stipendiale – sono utilizzati nel nostro Comparto più che nel restante p.i. La pesante penalizzazione economica derivante dai descritti fattori potrebbe, tuttavia, essere tamponata attraverso l’utilizzo delle risorse del FUG. … “ gli accordi sindacali del Comparto sicurezza e difesa avevano valenza quadriennale per la parte normativa e biennale per la parte economica: l’ultimo accordo sindacale parte normativa risale al 2009 (dPR 51/2009), relativo al quadriennio 2006-2009, e anche per la parte economica siamo fermi al 2009 (dPR 184/2010, biennio 2008/2009), a differenza del restante p.i., il cui ultimo contratto è stato siglato nel 2010;   Alla luce di quanto esposto, non è assolutamente immaginabile una proroga del blocco della contrattazione e degli automatismi stipendiali per il personale della Polizia di Stato, dovendo considerare che si tratta di un personale fortemente penalizzato anche da altri fattori, quali la difficoltà ad ottenere a tempo debito la liquidazione di straordinari, indennità operative e di specialità, per non parlare degli emolumenti legati alla necessità di fronteggiare eventi talvolta estemporanei (es. calamità naturali, manifestazioni di ogni genere, emergenze varie), corrisposti – se tutto va bene – dopo mesi e mesi. Insomma, si tratta di un personale che è al collasso, e che ha necessità di recuperare energie e stimoli che non possono che giungere dalle Istituzioni, con il riconoscimento della fondamentale funzione di tutela dell’ordine e della sicurezza pubblica che è chiamato a svolgere e, soprattutto, delle difficoltà con le quali si trova ad operare. Pertanto, le scriventi Organizzazioni si oppongono fortemente alla proroga in parola e chiedono – in ogni caso – l’estromissione da un eventuale provvedimento in tal senso degli operatori del Comparto Sicurezza e Difesa e, in particolare, delle donne e uomini della Polizia di Stato “. Cordiali saluti. 
  Siulp – Romano ; SapTanzi ; Ugl Polizia di Stato  – Mazzetti ;  Consap –  Innocenzi

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.