Afghanistan, Letta incontra i soldati e Karzai:"Italia resterà anche dopo fine missione, 2014,con compiti diversi"–Per Letta e Mario Mauro i Militari e le missioni sono investimenti…

HERAT – 25 Agosto 
Letta: “La nostra missione in Afghanistan terminerà l'anno prossimo, nel 2014, ma noi non abbiamo intenzione di lasciare solo il governo afghano”. Lo ha detto il presidente del Consiglio, Enrico Letta, in visita alla base del contingente italiano ad Herat, in Afghanistan. “In anni in cui l'Italia non sempre ha dato una buona immagine di sè all'estero, voi avete rappresentato la migliore immagine del nostro Paese nel mondo”, ha aggiunto il premier rivolto ai soldati.  “Discuteremo della nostra presenza qui oltre il 2014 nel quadro della cornice multilaterale – ha spiegato poco dopo Letta – . La missione Isaf termina nel 2014, dopo la nostra presenza sarà completamente diversa, dedicata all'addestramento degli effettivi afghani. Secondo Letta: “Il nostro sostegno continuerà oltre il 2014 nelle forme che deciderà il Parlamento”-
Mauro  pochi giorni fa : “nelle nostre missioni usiamo il denaro per stabilizzare e mettere in sicurezza, e questo è un bene per il nostro Paese. L'Italia ne ha un beneficio diretto. Non sono solo spese, sono investimenti”. “Il nostro Paese e la nostra opinione pubblica devono sapere che vale la pena stare lì anche a costo della vita. Alla fine del 2014 terminerà la missione Isaf, che è stata una missione di combattimento contro il terrorismo. Ma 59 Paesi proseguiranno la loro presenza con un altro tipo di missione, Resolute Support, per addestrare e assistere le forze di sicurezza afghane ad adempiere ai compiti assegnati dalla loro Costituzione”. 
E questa, per Mario Mauro, PRIMA che diventasse IL MINISTRO DELLA “ DIFESA “ di Berlusconi, è un'altra ragione per la quale il Governo Letta deve continuare il suo percorso salvando il suo posto di Ministro, che perderebbe per sempre,  e di Parlamentare che sarebbero messo in serio dubbio da eventuali nuove elezioni

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.