Amianto: Governo con i Generali contro familiari militari morti

AMIANTO: COMELLINI (PDM), Roma 29 gen – “Per salvare dai processi i loro amici generali quelli della maggioranza non hanno esitato a sbattere la porta in faccia ai familiari dei marinai che sono morti a causa dell’amianto sulle navi della Marina militare. – Lo dichiara Luca Marco Comellini Segretario del Partito per la tutela dei diritti di militari e forze di polizia (Pdm) – L’approvazione dell’articolo 21 contenuto nel testo di legge in materia di lavori usuranti, rende sempre più scandaloso il comportamento che quelli della combriccola del Pdl stanno assumendo contro i militari e i loro familiari. E tutto questo -prosegue- avviene nella totale assenza di La Russa che è sempre tro ppo impegnato a curare gli affari politici di chi gli ha permesso di sedersi sulla poltrona da ministro. Sono sempre i più deboli a pagare il prezzo più alto e in questo caso lo sono i militari che non hanno mai avuto forme di tutele adeguate a causa della mancanza di coraggio del legislatore.
E’ in questi casi che si vede in tutta la sua drammaticità l’assenza di un vero sindacato per i militari, che non possono assolutamente fare affidamento sui dei delegati Cocer sottomessi al volere della maggioranza di governo.

Questo provvedimento avrà certamente delle conseguenze sul processo in corso contro gli otto alti ufficiali della marina. Nei paesi civili i malfattori pagano il loro conto alla giustizia terrena, in Italia non ci resta che sperare nell’intervento di quella divina prima che ai militari, e non solo, venga in mente di scendere nuovamente nelle piazze per manifestare la loro rabbia, così come avvenne nei lontani anni 7 0.”

Luca Marco Comellini – Segretario del Pdm

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.