Anche nelle Forze Armate Italiane padri e figli uniti nelle penalizzazioni lavorative ; i padri Militari pre pensionati / licenziati ed i figli ai quali vengono chiuse migliaia di porte di accesso.

Roma 07 Settembre 2012  a cura di assodipro.org GIOVANI MILITARI  DIRITTI E TUTELA   PER UN FUTURO MIGLIORE In molti settori della società aumentano i “mal di pancia”, non fa certo eccezione il settore del Comparto Difesa . Si chiudono porte al futuro lavorativo anche ai giovani.  …“ASSODIPRO SI rivolge anche, ed in questo momento, e soprattutto ai GIOVANI  MILITARI OCCUPATI nelle FFAA, precari e non…. Anche nelle Forze Armate Italiane padri e figli uniti nelle penalizzazioni lavorative ; i padri Militari pre pensionati / licenziati ed i figli ai quali vengono chiuse migliaia di porte di accesso al mondo del lavoro militare. La  “spending review” nelle Forze Armate è una legge che penalizza il mondo del lavoro nelle Forze Armate, entro 3 anni dovrebbero diminuire gli occupati di 20mila unità ed il prezzo più pesante lo pagano i giovani volontari ed i Giovani in generale nel nostro paese che avranno 12 mila porte chiuse in più per accedere ad un lavoro nelle Forze Armate. 
 
Appare dolorosamente evidente che questa NON è la strada giusta per un futuro sociale ed economico migliore per il nostro paese . Ancora più evidente è la necessità di avere diritti di tutela ed associativi anche per l’indifeso lavoratore delle forze armate GIOVANE E MENO GIOVANE . 
ASSODIPRO è un associazione che tra 2 mesi festeggerà i 20 anni di vita, ha diverse strutture nel territorio nazionale, tra gli scopi fondamentali ha  la tutela ed il miglioramento dei diritti per i Militari ( vedi 2 articoli dello statuto in fondo pagina) , è riconosciuta dal ministero del lavoro e vi si possono iscrivere TUTTI  senza distinzioni – ai militari è vietato aderire ad associazioni di carattere sindacale – ASSODIPRO NON è un associazione sindacale e l’esistenza ventennale è già garanzia di serietà . In Italia, ad oggi , i Militari non possono costituire associazioni a carattere sindacale o aderire a sindacati ma su questo si dovrà pronunciare la politica ed ancor prima la Giustizia Europea  in quanto sono molti gli stati Europei che riconoscono questi diritti ai Militari.
MAI COME OGGI, tra tagli e drastiche riduzioni di occupati,  l’esigenza di tutela lavorativa è indispensabile ed ASSODIPRO SI rivolge anche, ed in questo momento soprattutto ai GIOVANI  MILITARI OCCUPATI nelle FFAA, precari e non; ai Giovani Italiani che vedono le forze armate come uno sbocco professionale e lavorativo. La Spending review – La revisione dello strumento Militare e La riforma delle pensioni senza garanzie e tutele per i più giovani sono tre pesantissimi provvedimenti che si abbattono sui lavoratori Militari , sono provvedimenti concepiti , approvati od in fase di approvazione tutti figli di un neoliberismo applicato ANCHE alle Forze Armate. Di un Neoliberismo che nel mondo ha accentuato le disuguaglianze tra le differenti classi sociali all’interno  degli stati ed ha accentuato ancor di più le differenze tra paesi ricchi e paesi poveri. Nei provvedimenti “ spending  review” e “revisione dello strumento militare” il neoliberismo applicato e dichiarato si traduce così : SI TAGLIANO POSTI DI LAVORO PUBBLICI (militari ) SOLO PER AVERE MAGGIORI RISORSE PER ESERCIZIO ED INVESTIMENTO. Per Farlo non si guarda in faccia a nessuno, Pagano i “ padri “ pre pensionati / licenziati e Pagano i “ Figli “ precari e non, disoccupati attuali o futuri, così da arrivare nei prossimi tre anni ad avere 20 mila posti di lavoro in meno e negli anni seguenti arrivare a 40 mila posti di lavoro in meno per Militari in Italia. 

Con la spending  review i giovani Italiani occupati nell’ Esercito – Aeronautica e Marina passeranno da 103.803   a  91.804  !    12mila porte chiuse in faccia ai giovani italiani – 12mila posti di lavoro in meno per i nostri Giovani in un paese dove la disoccupazione giovanile batte record negativi impressionanti !  questo mentre si spendono ancora milioni di euro per la “ mini naja “ ridimensionata ma non cancellata, una mini naja solo spot elettorale di qualche ministro che amava giocare con i soldatini e che Di Paola ha mantenuto ancora in vita, vacanza/ mini naja mentre si tagliano migliaia di posti di lavoro ai Giovani.
 
Giovani ai quali non è garantita neanche una pensione dignitosa ed ai quali ASSODIPRO da la propria solidarietà e la promessa di opporsi, come già sta facendo,sia per i Padri sia per i Figli , a certi provvedimenti pesantissimi, in tutti i modi previsti dalla Costituzione. GIOVANI CHE ASSODIPRO INVITA a far parte dell’Associazione insieme ai loro padri per costruire un paese ed un futuro migliore fatto di DIRITTI E TUTELE PER TUTTI I LAVORATORI DELLE FORZE ARMATE . 
 
    Art.4 – Finalità ed oggetto sociale L’Associazione fonda la sua esistenza e la sua attività sui principi espressi dalla Costituzione della Repubblica e sui diritti fondamentali da essa garantiti. L’Associazione opera in difesa del pieno e concreto esercizio da parte dei soci dei diritti garantiti dalla Costituzione della Repubblica e per lo sviluppo della partecipazione degli stessi alla vita ed al progresso civile e sociale, sulla base dell’affermazione dei principi di democrazia, uguaglianza e partecipazione. Opera tra l’altro a favore degli appartenenti alle Forze Armate, Forze di Polizia, Corpi di Vigilanza in servizio e in quiescenza, nonché a favore dei Dipendenti Pubblici di cui agli artt.1 e 2 del Decreto Legislativo 3.2.1993, n.29 e successive modifiche, delle vedove e degli orfani e dei familiari dei medesimi soggetti. Art.5 – Attività Per realizzare le finalità di cui sopra, l’Associazione: a)      intraprende e promuove ogni iniziativa utile alla piena affermazione dei principi associativi, con particolare riguardo alle esigenze sociali, culturali, civili, legislative e legali dei propri soci; b)      promuove e organizza convegni, seminari, conferenze, dibattiti, pubblicazioni ed incontri di studio multidisciplinare sulle tematiche relative alla promozione ed alla integrazione sociale degli appartenenti all’Associazione ed all’apprezzamento della loro condizione professionale, con particolare attenzione allo stato ed alla misura di esercizio dei diritti costituzionali fondamentali; c)      promuove iniziative ed interventi presso gli Organi istituzionali, l’opinione pubblica e i mezzi di informazione per stimolare e per sollecitare ogni iniziativa utile al raggiungimento dei fini perseguiti dall’Associazione; d)      promuove rapporti convenzionali su tutto il territorio nazionale, con studi legali, per la tutela dei diritti e dei legittimi interessi degli associati; e)      intraprende iniziative di carattere ricreativo e culturale, organizzando manifestazioni e concorsi, e promuove l’istituzione di borse di studio e di riconoscimenti ai soci che particolarmente si siano distinti in campo artistico, culturale e sociale; f)       previa decisione del Comitato Esecutivo Nazionale (C.E.N.), attua forme di organizzazione e di cooperazione con o aderisce ad altre associazioni, enti o strutture, nazionali o internazionali, operanti nei vari settori delle finalità statutarie.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.