Blocchi Retribuzioni Difesa e Sicurezza. RENZI accusa di ricatti e parla di unificazione forze di polizia come fosse una SUA minaccia-ricatto ! il premier sa che i Sindacati sono favorevoli ?

S.R.   Assodipro Roma    
SI CAMBIA IL PAESE SOLO INSIEME AI LAVORATORI. SI CAMBIA E MIGLIORA L’ITALIA SOLO CONFRONTANDOSI , ASCOLTANDO, CONCERTANDO,  DECIDENDO E FACENDO PATTI INSIEME AI LAVORATORI ED ALLE LORO RAPPRESENTANZE SINDACALI. NON si cambia il Paese con ordini e direttive  di Banche e Finanza speculativa, tanto meno si cambia ascoltando solo i vertici e le Lobby. NON si cambia il paese con ordini da leader unico o trattando i lavoratori stile caserma anni 60 . 
Non si cambia facendo battute, mentre NON si toccano sacche di privilegio della politica e legate alla politica, : “ ricatti “ – “ scioperino pure “ – dei sindacati che protestano ce ne faremo una ragione “ ecc. ecc. ecc.  
O Renzi cambia registro , toni, riferimenti, collaboratori , staff e, perché no, anche alcuni Ministri, o continuerà ad affrontare i problemi del paese senza conoscerli bene; La vicenda dello scontro sui Blocchi retributivi né è un esempio lampante. Chi segue le vicende ed i fatti del comparto Difesa – Sicurezza e l’attualissimo tema dello Sblocco Retribuzioni per Militari e forze di Polizia, conosce la piccata risposta del premier Renzi che, commentando le proteste di Militari e Forze di Polizia ha dichiarato “ non accetto ricatti “ , affermando subito dopo, con tono ricattatorio e da castigatore, che ci sono troppe forze di polizia ! L’ Annuncite ci tormenta dalla nascita del Governo Renzi, se , in questo caso specifico, aggiungiamo una apparente “incopetentite” siamo messi proprio male a livello di leadership.   Lo sa il premier che la maggioranza dei Sindacati di Polizia è favorevole ad accorpamento –  riorganizzazione delle forze di polizia ? Lo sa Renzi che i contrari sono, soprattutto, “ vertici e gerarchie e tutti quelli che hanno immediatamente dietro in via gerarchica che si gustano privilegi sostanziosi che gli accorpamenti farebbero sfumare”, citiamo volentieri , concordando, le parole del segretario del SAP nell’articolo che vi proponiamo in fondo dal titolo – Corpi di Polizia da Unificare anche se saltano molte poltrone , basta sprechi.  Lo sa Renzi che il CoCeR GdF parla, da anni,  di diritti e smilitarizzazione e non avrebbe problemi a parlare di razionalizzazione – unificazione ?  Per i Carabinieri pensiamo che a livello Rappresentativo, intermedio o di base e nella stessa base dei CC , non sarebbe un argomento tabù mentre il CoCeR CC, sotto la pesantissima influenza del Comando Generale,  lo evita accuratamente o né parla con voce replicante e sguardo rivolto al Comando Generale. Facciamo un Riepilogo per il presidente del Consiglio, anche per sua opportuna e doverosa conoscenza – informazione, avvisandolo che parlare di unificazione di forze di polizia in replica e legittime richieste economiche come se fosse un tema temuto dai sindacati o dal personale, non impressiona nessuno.   
Posizioni SINDACATI DI POLIZIA ( che sommati sono la maggioranza )  in relazione ad accorpamento – unificazione – riorganizzazione delle forze di polizia : in riferimento ad alcuni sindacati di polizia che, sommati sono una larga parte della  maggioranza degli iscritti :  SILP CGIL favorevole , SAP ( e Consulta Sicurezza che dichiara di avere il 40% degli iscritti del comparto  ) favorevole, CONSAP favorevole.   
Mi meraviglio che non  mi abbiano ancora gambizzatocosì inizia l’intervista del segretario SAP Tonelli pubblicata oggi … sono mesi che chiedo di unire le forze di polizia e razionalizzare…. Qui non c’è grasso che cola ! sfidiamo il premier , ci convochi e daremo più risparmi di quelli che lui pensa di tagliare alle nostre buste paga… Gerarchie privilegiate vedrebbero sfumare privilegi con un accorpamento…. Gli organi tecnici della politica rispondono e queste gerarchie   

21 luglio 2014  INTERVISTA A DANIELE TISSONE, SEGRETARIO GENERALE DEL SINDACATO DI POLIZIA SILP CGIL 
Di Antonella Manotti …. “  Come SILP CGIL crediamo che il sistema vada rivisto e la nostra proposta di unificare Polizia e Arma dei Carabinieri va in questa direzione che significa maggiore sicurezza e riduzione delle spese. 

CONTINUA IN LEGGI TUTTO  


NGM –  Rispetto alla proposta di unificazione delle FF.PP? Troverete una sintesi  nell’ambito delle diverse posizioni che si sono registrate tra le varie sigle sindacali?  Non siamo tutti di questo parere ma sono convinto che l’opinione pubblica, interrogata su questa proposta, non avrebbe dubbi nel definirla rispondente alle esigenze di sicurezza delle persone e, in particolare, delle fasce più deboli della società. Auspichiamo che questa ipotesi prenda corpo nel tempo superando scetticismi e prese di posizione che si radicano, prevalentemente, sul mantenimento di posizioni senza offrire, nei fatti, elementi convincenti che ne motivino il diniego.  TISSONE – Noi siamo per il “pieno riconoscimento delle libertà sindacali” per la Polizia di Stato che superi i divieti allora impostici con la Legge 1 Aprile 1981 nr. 121. A questo proposito credo sia necessario fornire anche al mondo militare una rappresentanza degna di questo nome, dipendesse da me farei cadere ogni limite anche per loro, gioverebbe sia ai rappresentati che al Paese. 

Sindacato CONSAP . 24 aprile 2014  Esiste un problema di miglior coordinamento delle forze di polizia, a partire dagli acquisti di beni e sevizi si possono fare dei passi avanti e ottenere dei risparmi. Lo ha detto il commissario straordinario del Governo per la revisione della spesa pubblica, Carlo Cottarelli, nel corso dell'audizione davanti alle commissioni riunite Difesa di Camera e Senato. Cottarelli ha quindi sottolineato che esiste la questione della presenza territoriale delle varie forze polizia. Non scendo in dettagli, ha detto pur dicendosi convinto che ci sia la necessita' di considerare che e' possibile risparmiare attraverso un miglior coordinamento delle forze di polizia.    Finalmente il governo si è accorto dell'enorme spreco che viene  fatto con ben sette forze di polizia. Ora è necessario – ad avviso della Consap – che venga ripensato il progetto dei tagli dei presidii ed avviato un processo di graduale unificazione delle forze di polizia.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.