BLOCCO DELLE RETRIBUZIONI DIFESA E SICUREZZA, Dopo il chiaro Comunicato dei Sindacati arriva “L’IMPLORAZIONE” dei CoCeR. Povera Rappresentanza ! Perde definitivamente la dignità rappresentativa

Assodipro Roma 
I sindacati di Polizia fanno grande pressione sulla politica per lo sblocco delle retribuzioni , noi di Assodipro contribuiamo alla pressione e facciamo il possibile anche  informando, costantentemente su questo e altri temi; Su pagine facebook molto frequentate c’è un vivacissimo dibattito con grandi critiche su una situazione di blocco non più tollerabile; Il personale è fortemente critico e stanco delle pesantissime penalizzazioni economiche che subisce da anni e che creano pesanti danni economici attuali e futuri ; di fronte a tutto questo registriamo il COMUNICATO SUPPLICA del CoCeR Interforze che lascia a bocca aperta per la passività e la non aderenza con quello che è il pensiero critico ed il sentimento della stragrande maggioranza del personale
Appare quasi una supplica al “ caro leader “ modello Corea del Nord;  per anni abbiamo letto suppliche ed appelli a Berlusconi mentre, sordo, continuava a tagliare pesantemente DIFESA E SICUREZZA , non paghi degli esiti nefasti ( per il personale ) di tale modo di rappresentare ecco l'ennesima supplica  ispirata al modello “ profilo basso  “ dettato dai vertici  ed al quale troppi rappresentati da sindacato giallo si adeguano ( per esempio vedi artico odierno sul nostro sito – Caso Marò… ). Questo è il modello di rappresentanza che non rappresenta ed il modello di comunicato che i vertici preferiscono e adorano! Si sono perse le ultime briciole di dignità rappresentativa. I Militari rappresentati NON meritano questo ma ben altro e ben altri e dignitosi diritti sindacali.     
Nella notizia precedente vi abbiamo proposto il dignitoso, chiaro, concreto e unitario comunicato stampa dei Sindacati   di Polizia ed ora vi presentiamo l’ennesimo sconcertante comunicato dei CoCeR sul Blocco delle Retribuzioni nel comparto difesa e sicurezza. Il colmo è che in certe pagine della rete viene presentato come un “ ultimatum !” . Se questo è un ultimatum sul Blocco e se queste fossero le sole pressioni esercitate sulla politica potremmo pensare ad uno SBLOCCO per il 2024, se va bene ! Avrebbe più effetto politico e di rappresentanza lo sfiorare di una piuma su un blocco di marmo. 
Povera Rappresentanza e poveri Rappresentati che non meritano questo
Comunicato del CoCeR Interferze ( al momento non conosciamo il numero dei votanti di questo comunicato, nè complessivi, nè per Sezioni CoCeR  ) : “PRESIDENTE RENZI CI SI APPELLA ALLA SUA PERSONA A SEGUITO DELLE TANTE E RIPETUTE AFFERMAZIONI DI VICINANZA ALLE FORZE ARMATE E  DI POLIZIA. PRESIDENTE, LA SICUREZZA E LA DIFESA SONO ANCORA UNA DELLE SUE PRIORITÀ?  L’INTERA RAPPRESENTANZA MILITARE, COME LEI BEN SA, VIVE CON PROFONDO DISAGIO QUESTO MOMENTO DI INCERTEZZA CHE STA CARETTARIZZANDOLA IN QUESTI GIORNI LE PROCEDURE DI RIPRISTINO DEGLI EMOLUMENTI STIPENDIALI  BLOCCATI. COME LEI SA' LO SBLOCCO E' STATO STUDIATO E REALIZZATO PER INTERO CON RISORSE GIÀ DESTINATE AL COMPARTO DIFESA, SICUREZZA E SOCCORSO PUBBLICO. QUESTA RAPPRESENTANZA MILITARE STENTA A CREDERE CHE LA PRESIDENZA DEL CONSIGLIO NON VOGLIA PROCEDERE / PREVEDERE IL RIPRISTINO DEI LIVELLI STIPENDIALI, PUR AVENDO GIÀ INSERITO NEL “D.E.F.” TALE PREVISIONE, COME SI STENTA A CREDERE CHE IL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO POSSA ACCETTARE L’IDEA DI RIPROPORRE UN BLOCCO DEGLI STIPENDI CHE NEI QUATTRO ANNI HA CREATO GRAVE SOFFERENZA E DISPARITÀ DI TRATTAMENTO ALL’INTERNO DEL COMPARTO STESSO. SI AVVERTE UN COSTANTE DISINTERESSE VERSO CHI È CHIAMATO QUOTIDIANAMENTE A TUTELARE LA DIFESA E LA SICUREZZA  DEI CITTADINI E DEL PAESE.  QUESTO E' IL MOMENTO DI SMENTIRE CON I FATTI.”    
Roma, 30 luglio 2014     CO.CE.R. INTERFORZE, sezioni Carabinieri, Guardia di Finanza, Marina Militare, Esercito e Aeronautica

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.