COMUNE DI TORINO SUGLI F – 35 : INVESTIMENTO TENGA CONTO DELLA CRISI

Proprio nell’area dove l’investimento, secondo certe teorie, “ avrebbe “ creato occupazione , a dispetto della tanta sventolata e dichiarata “ occupazione “, diretta e indotta , recitata nelle aule parlamentari per un anno dal ministro tecnico Ammiraglio Di Paola, il quale per mantenere livelli di investimento non ha esitato a programmare un taglio di 40 mila posti di lavoro Militari,  il Comune di Torino con un ordine del giorno approvato dice: “ L’investimento dello stato italiano per l’acquisto di 90 aerei da combattimento Jsf-F35 Lockheed sia contenuto in dimensioni finanziarie compatibili con gli obiettivi di risanamento dello Stato. L’acquisto di un così imponente numero di aerei, secondo i promotori del provvedimento, oltre a non essere consono alle caratteristiche delle missioni italiane all’estero – improntate ad un politica di peacekeeping – assorbirebbe importanti risorse economiche in un momento in cui il paese vive una difficile situazione sociale “.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.
+
Articolo di Salvatore Vinciguerra – Segretario Nazionale AS.SO.DI.PRO.
“Unicuique Suum” Consiglio di Stato. La Rappresentanza non deve fare sindacato!
No Preview
Lettera aperta al Ministro Trenta e al Parlamento Italiano. Quale futuro per i Militari Italiani?
Congresso Assodipro. Eletti i nuovi organi statutari. – Risultati del Congresso di Assodipro del 26, 27  Ottobre 2018, Rimini
APPLICAZIONE ART.54 PER MILITARI, CARABINIERI E FINANZIERI
Amianto, familiari delle vittime ed Associazioni a processo conto i vertici della marina
C.U.S.E. o CO.CE.R se ci sei batti un colpo…
Sentenza. ASSEGNAZIONE TEMPORANEA per genitori con figli minori di tre anni

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.