COMUNICATO SERGENTI E BRIGADIERI DEI COCER ….. SPERANDO CHE NON SIA UN ABBAIARE ALLA LUNA …. E CHE NON SIA IL SOLITO APPELLO INASCOLTATO O CHE GENERI UN INCONTRO INCONCLUDENTE…..

n.d.r. Si potrebbe dire: meglio tardi che mai, si potrebbe dire che c’era da affrontare e contrastare con vigore, mesi fa, la Riforma dell’Ammiraglio Ministro  Revisione dello Strumento Militare.  Si potrebbe dire che: o si trova uno spirito sindacale o la macelleria sociale militare sarà compiuta per tutti e favorirà solo lobby e caste. Uscite dal torpore della passività e ritrovate tutti una vera dignità rappresentativa. Cosa aspettate ancora a chiedere, Democraticamente, finalmente e  chiaramente DIRITTI ASSOCIATIVI E SINDACALI ? 
 
COMUNICATO : La Commissione di Categoria “C” del Co.Ce.R. Interforze, in rappresentanza dei circa 40.000 sergenti/brigadieri, si è riunita per discutere ed analizzare il contenuto della legge 244/2012 in tema di “Revisione dello strumento militare” e, nello specifico, il transito del personale militare nei ruoli civili della Pubblica Amministrazione. A tal proposito si evidenzia come, ancora una volta, si tende con giochetti subdoli di penalizzare il personale del Comparto Militare tentando di far passare per positive norme che alla fine lo discriminano sia nel lavoro che nella dignità. Preso atto che S.M.D. sembra essere favorevole a queste proposte, arrivando addirittura a presentarci una documentazione parzialmente diversa rispetto a quella fornita ai sindacati del personale civile, la categoria ha richiesto di affrontare l’argomento direttamente con il Sig. Ministro della Difesa e della Pubblica Amministrazione e Semplificazione e, nell’attesa, attuerà ogni utile iniziativa a salvaguardia del ruolo brigadieri/sergenti. Roma, 2 maggio 2013

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.