Effetti collaterali della VISITA DI OBAMA. Ri-Prendono fiato i PRO-F35 !PINOTTI ai militari:"Nessun passo indietro.Il problema sono gli sprechi, non gli F35"-Speranza PD:" F 35 utili !

A cura di Assodipro. Il neo Ministro Difesa Pinotti sembra gettare la maschera che ha indossato per giorni con posizioni ondivaghe e contraddittorie sugli F 35. Prevale la vicinanza con l’industria e lobby che ha sempre caratterizzato la politica dell’oggi Ministro Roberta Pinotti . Come concordate , e confortate dalla visita di Obama unita alla “Favorevole Napolitanità”  al progetto del presidente della Repubblica, registriamo le dichiarazioni PRO F 35 del ministro DIFESA e del Capo Gruppo PD Speranza che CONTRADDICONO quanto espresso dal Gruppo PD in Commissione difesa, SCANU in primis, molto critico, solo pochi giorni fa sull’ F 35. Secondo PINOTTI, l’ F 35 sarebbe , addirittura “ l’ essenziale “ . Pare che possiamo tradurre le parole del Ministro PINOTTI e del Capogruppo PD Speranza nel seguente modo :  STATE SERENI, TAGLIAMO 30 MILA POSTI DI LAVORO NELLE FF.AA. senza diritti e tutele, TAGLIAMO ALTRE MIGLIAIA DI DIPENDENTI PUBBLICI mentre aumentano ancora tasse regionali e locali con le RETRIBUZIONI BLOCCATE DAL 2010…. Ma STATE SERENI, l’ F 35 è tra le cose ESSENZIALI ; State Sereni.. lo conferma anche il Capo Gruppo PD dall’alto della sua competenza ! si taglia tutto, lavoro, posti di lavoro, diritti dei lavoratori, si fa più precariato, anche nelle ff.aa. ma… NON si taglia F 35… è utile  ! 
Clicca per leggere il parere del gruppo PD e dell’ON. Scanu , nel sito di Assodipro è possibile anche leggere il documento completo prodotto. 
Tratto da Repubblica.it   ROMA – Di fronte alle “inquietudini” dei vertici delle forze armate, il ministro della Difesa, Roberta Pinotti, ha inviato un messaggio rassicurante: “State sereni. Il governo ieri, lo ha detto Renzi al presidente Obama e in conferenza stampa, quando parla di forze armate e della necessità che l'Italia continui a svolgere il ruolo che ha svolto per la sicurezza nel mondo, non può fare un passo indietro”. ………
CONTINUA IN LEGGI TUTTO 
In occasione della cerimonia per il 91esimo anniversario della fondazione dell'Aeronautica militare, il ministro ha spiegato che quando si parla di “efficientamento non significa togliere l'essenziale“. “Rendere la spesa pubblica più efficace, evitare che ci siano degli sprechi: questo è il senso della spending review”, ha sottolineato Pinotti, ricordando che proprio per questa ragione si è pensato al “libro bianco” che risponde alla necessità di “capire quali risposte dobbiamo dare”. Riguardo alle polemiche sul programma di acquisto degli F35, sul quale lo stesso Partito democratico è diviso, il ministro ha aggiunto: “No a un sistema d'arma o a un aereo che diventa cattivo”, alludendo alle polemiche delle ultime settimane sull'opportunità di annullare un programma ritenuto costoso e poco utile dai suoi detrattori. Secondo Pinotti, sarebbe invece più opportuno combattere gli sprechi.  In un mondo di “continui cambiamenti”, ha continuato il responsabile della Difesa “la sfida maggiore è quella di adeguare i mezzi, le forze e l'approccio culturale per affrontare gli scenari futuri“.  ARCHIVIO La 'querelle' sugli F35

E di rincalzo il capogruppo Pd alla Camera, Roberto Speranza, nella trasmissione Omnibus su La7, ha sottolineato che “gli F35 non sono inutili“. E ha aggiunto: “L'italia non può permettersi di non avere un sistema di sicurezza efficace. Il mediterraneo è ancora un punto decisivo della geopolitica globale. L'alleanza strategica fatta dall' Italia sugli F35 va letta dentro l'esigenza di un sistema d'armi efficace, ma anche dentro l'esigenza di una compatibilità economica e finanziaria”. 
“Le ineludibili esigenze di contenimento della spesa pubblica impongono di esaminare ogni spesa con l'occhio più critico, preservando di certo ciò che è fondamentale per l'operatività e l'efficacia dello strumento militare, ma avendo anche il coraggio di incidere su ciò che vitale non è”, ha concluso Pinotti.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.