IL COMUNICATO DEI COCER è STATO "FERMATO" IN ATTESA DELL'INCONTRO CON IL MINISTRO DIFESA

“Il CoCeR Interforze ha messo in “stand-by” le attività e le posizioni da assumere in funzione della richiesta del Ministro della Difesa. L'8 novembre i delegati del Consiglio Interforze ricevono il Ministro della Difesa nell'aula CoCeR. Un momento importante per le risposte che attende il comparto. Un incontro che viene in un momento davvero delicato. inizia la fase preparatoria all'incontro con il Ministro della Difesa”.
Speriamo che nell'incontro i Rappresentanti dei Militari possano fare le seguenti richieste/domande al Ministro Di Paola :
1) Dica una parola, una frase (UNA) sulla riforma pensioni  Fornero per le ff.aa è d'accordo con la Fornero?  Restituisca il DIRITTO di scelta su quando andare in pensione; NON dovrebbe decidere LUI o il Governo il futuro di una famiglia monoreddito che ha programmato la sua già dura  vita economica e familiare in conseguenza dei molteplici tagli  degli ultimi anni . 2) RITIRI LA LEGGE SULLA Revisone dello Strumento Militare, che prevede, dopo la spending review ulteriori tagli di 20 mila    posti    nelle ff.aa, e che porterà pesanti conseguenze a migliaia di colleghi.
 Ricordiamo che il giorno dell'incontro con il Ministro, la revisione dello strumento militare potrebbe essere già stata votata dal    Senato. 3) Non applichi la spending review almeno nella parte che prevede IL TAGLIO DI 12 MILA posti di lavoro tra i Giovani nelle ff.aa.
Alla faccia dei pochi oscurantisti , fedeli solo ai poteri economici dominanti attualmente,  che si permettono di criticare chi protesta legittimamente secondo principi Costituzionali; Un plauso va alle Rappresentanze dei Finanzieri che applicano un sano spirito sindacale di rappresentanza : COBAR REPARTI SPECIALI GDF: IL GOVERNO NON UCCIDA LA FABBRICA DELLA SICUREZZA. SOLIDARIETA AL COCER GUARDIA DI FINANZA CHE IL 23 OTTOBRE CI HA MESSO LA FACCIA – ” ci rivolgiamo a questo Governo chiedendo che tuteli al massimo la nostra particolare e specifica categoria di lavoratori.
Chiediamo di non staccarci la spina attraverso subdole manovre finanziarie finalizzate a ripianare effetti negativi di colpe non nostre. Si abbia il coraggio di togliere lacci e lacciuoli che impediscono di adeguarci al profondo mutamento dei tempi in atto. Questo Consiglio di Base intende solidarizzare con l’azione del COCER Guardia di Finanza che ha aderito, mettendo la propria faccia concretamente e con convinzione, al “sit-in” dello scorso 23 ottobre.
Questo Consiglio di Base sarà , altresì, sempre idealmente al fianco del COCER per tutte le iniziative ed azioni future, consentite dalle norme, che lo stesso vorrà intraprendere a favore dei lavoratori della Guardia di Finanza.
Se il crimine uccide, questo Governo non può e non deve uccidere due volte. 
(n.d.r. ) ASSODIPRO, il 23 Ottobre , era presente al “sit-in”.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.