INTERROGAZIONE PARLAMENTARE E DDL A TUTELA DEI VOLONTARI DELLE FORZE ARMATE presentate dal Senatore CARDIELLO .

Legislatura 17 Atto di Sindacato Ispettivo n° 3-00200 Atto n. 3-00200 (con carattere d'urgenza) Pubblicato a luglio 2013, nella seduta n. 56

CARDIELLO – Al Ministro della difesa. – Premesso che: il Ministero della difesa, con decreto interdirigenziale 11 ottobre 2011, n. 306, ha indetto per l'anno 2012 un concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di 3.756 volontari in ferma prefissata quadriennale (VFP 4) nell'Esercito, nella Marina militare e nell'Aeronautica militare, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1), in base al quale sono stati riservati 2.900 posti per l'Esercito, ripartiti in 1.450 posti per la prima immissione e 1.450 posti per la seconda immissione; con successivo decreto interdirigenziale 6 dicembre 2011, n. 380, è stato elevato il numero di volontari da reclutare a 4.230, di cui 3.374 per l'Esercito; successivamente alla pubblicazione della graduatoria di merito relativa ai candidati idonei per la prima immissione, con decreto interdirigenziale 6 agosto 2012, n. 168, il Ministero ha disposto una riduzione del contingente da reclutare, portando a 2.075 i posti nell'Esercito; da quanto risulta all'interrogante, i vincitori del concorso non sono stati chiamati in servizio in ferma quadriennale, e neanche gli idonei posizionati in graduatoria nei primi 2.075 posti; nonostante non sia stata ancora esaurita la graduatoria di cui al concorso indetto per il 2012, con decreto interdirigenziale del 3 gennaio 2013, il Ministero ha indetto, per l'anno 2013, un concorso, per titoli ed esami, per il reclutamento di 2.409 VFP 4 nell'Esercito, nella Marina militare e nell'Aeronautica militare, riservato ai volontari in ferma prefissata di un anno (VFP 1); dei posti messi a concorso, 1.972 sono stati riservati all'Esercito, 
si chiede di sapere: per quali ragioni il Ministero non abbia proceduto all'immissione in servizio dei vincitori del concorso indetto per il 2012 e se ciò avverrà nel corso del 2013; per quali ragioni il Ministro in indirizzo, nonostante non si fosse esaurita la graduatoria del concorso indetto per il 2012, abbia indetto un nuovo concorso per l'anno 2013; se e quali iniziative intenda assumere per tutelare i vincitori del concorso indetto per il 2012.

MODIFICHE AL CODICE DELL’ORDINAMENTO MILITARE, DI CUI AL DECRETO LEGISLATIVO  15 MARZO 2010, N. 66, IN MATERIA DI ABBASSAMENTO DEI LIMITI DI ALTEZZA PER  L’AMMISSIONE AI CONCORSI PER IL RECLUTAMENTO NELLE FORZE ARMATE. 

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.