L’ ASSOCIAZIONE SPAGNOLA AUME CONVOCA UN SIT-IN DAVANTI AL MINISTERO DIFESA PER PROTESTARE CONTRO L’ARRESTO DEL SUO PRESIDENTE JORGE BRAVO

L'Associazione unificata spagnola e  Militare (AUME)  manifesterà il 27 aprile presso la sede del Ministero della Difesa per protestare contro la sanzione inflitta al suo presidente, Jorge Bravo, che è stato arrestato per un mese e un giorno a causa di una  dichiarazione che ha fatto quasi un anno fa, mettendo in discussione i tagli a Militari del governo Mariano Rajoy. 
IL segretario generale di AUME , Mariano Casado, ha dato l'annuncio durante una conferenza stampa in cui ha anche detto  che la sua organizzazione farà un ricorso contro l'arresto e chiedere al Mediatore Le persone che visitano il centro, dove è ricoverato Jorge Bravo di  verificare che i loro diritti fondamentali siano rispettati. 
Casado ha spiegato che AUME si concentrerà il Sabato 27 aprile presso la sede del Ministero della Difesa come protesta e come simbolo di difesa DEI DIRITTI . “Abbiamo pensato che non sarebbe stato necessario”, ha detto.”Ma se qualcuno pensa che questo stava per farci tornare nell'inverno dei diritti , ci dovrà ripensare.” 
AUME  sta pensando di “abbandonare” il Consiglio del personale di Forze Armate , che sta negoziando il miglioramento delle condizioni del militare, perché “non ha senso a partecipare ” quando non si può parlare liberamente ai media come rappresentanti di  associazioni militari. 
AUME ha anche chiesto al Mediatore, Soledad Becerril , di visitare il centro di disciplinare in cui Jorge Bravo è ammesso, in quanto hanno imposto condizioni che AUME considerate abusive, il ritiro del telefono cellulare, rendendo impossibile parlare con la sua famiglia o con gli amici durante il mese siete in arresto. 
“Stanno violando i loro diritti fondamentali e lo è sempre stato. Il problema non è che Jorge Bravo si trova nel centro disciplinare, ma i soldati che soffrono lo stesso o peggio e non hanno alcuna associazione alle spalle “, ha detto. 
AUME Segretario Generale è anche riferito che ha imposto il divieto di consultazione di libri  “In quale  paese a un cittadino è vietato o si verifica le proprie letture”.
Mariano Casado ha detto che la detenzione del compagno di squadra Jorge Bravo “non ha alcuna giustificazione legale” e presa da una autorità “non competente” a farlo. Anche lui ha detto che gli arresti hanno cessato di avere la logica nelle Forze Armate oggi, in modo che “dovrebbero essere eliminati, tranne che nelle zone di operazioni.”

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.