La RIFORMA della Rappresentanza Militare, proposta da Rosa CALIPARI , NON rispetta sentenza CEDU e NON concede veri DIRITTI E TUTELE. Il Parere dello studio legale internazionale SACCUCCI Fares .

Assodipro Nazionale

Il GIOCO DI CERTA POLITICA , con il consenso di vari organi di rappresentanza Militare ( CoCeR ) , di fatto Sindacati Gialli,  indirizzati / pilotati / guidati dai vertici, è chiaro ! : MERCIFICARE I DIRITTI in cambio di UNA PROROGA VERGOGNOSA; questo  fa comodo solo ai singoli componenti dei CoCeR, ai vertici ed alle lobby. 

NO ad una LEGGE che NON RISPETTA LE SENTENZE EUROPEE e  NON CONCEDE DIRITTI E TUTELE AI MILITARI.   

Parere dello Studio Legale Internazionale SACCUCCI Fares e Parteners, sulla Proposta di riforma della Rappresentanza Militare a firma dell’ On. Calipari :     
La Rappresentanza Militare interna, non autonoma e pagata dall’ amministrazione ( al costo per le casse dello stato di circa 3,5 MILIONI DI EURO ANNO ) , non può sostituirsi alla libertà di associazione
Libertà di Associazione che comprende il DIRITTO DI FONDARE e PARTECIPARE ad ASSOCIAZIONI SINDACALI.     

La Corte Europea dei Diritti si è pronunciata in termini ESPLICITI E CATEGORICI sul divieto di Associazione sindacale ai Militari : Tale divieto è contrario all’ art. 11 CEDU, ai Militari NON può essere negato il DIRITTO di costituire ASSOCIAZIONI SINDACALI, ma i singoli stati possono solo condizionarlo a restrizioni legittime ,  es. il vietare il diritto di sciopero; restrizione sulla quale, chi chiede diritti sindacali per i militari italiani è d’accordo.   

CEDU : “ Il divieto di costituire sindacati non è necessario in una SOCIETA’ DEMOCRATICA” !   “Il divieto di diritti sindacali in Italia si pone in stridente contrasto con art. 11 della CEDU anche a dispetto delle conclusioni cui, nel 1999, era giunta la Corte Costituzionale Italiana”.   
Assodipro ha presentato un nuovo ricorso anche alla Corte Costituzionale Italiana, il cui divieto del 1999 appare anacronistico e retrogrado alla luce delle evoluzioni delle prassi e delle legislazioni in materia all’interno dello spazio giuridico europeo. 
Un ANALISI DELLE LEGISLAZIONI EUROPEE dimostra come L’ ITALIA sia uno dei POCHISSIMI STATI EUROPEI dove ancora vige una restrizione assoluta per i militari a costituire associazioni sindacali .   

LA BOZZA CALIPARI SI PONE SU POSIZIONI ASSOLUTAMENTE  INCONCILIABILI  CON LE PERTINENTI DISPOSIZIONI INTERNAZIONALI che sono VINCOLANTI PER L’ITALIA . IL TESTO CALIPARI NON RISULTA IN ALCUN MODO INNOVATIVO.  

CLICCA QUI per leggere  il Parere dello Studio Legale Internazionale SACCUCCI Fares e Parteners, sulla Proposta di riforma della Rappresentanza Militare a firma dell’ On. Calipari .

Related Posts

About The Author

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.