LEGGE STABILITA’ E SBLOCCO RETRIBUZIONI , finalmente un po’ di certificata chiarezza sullo sblocco. In attesa del testo finale.

LEGGE STABILITA’, SINTESI DEI  LAVORI COMMISSIONE DIFESA Disposizioni per la formazione del bilancio annuale e pluriennale dello Stato (Legge di stabilità 2015) (C. 2679-bis Governo). EMENDAMENTI  ART. 21.  
Elio VITO, presidente,Comunica quindi che sono stati presentati sei emendamenti al disegno di legge di stabilità 2015. Avverte che sotto il profilo della copertura finanziaria la presidenza ritiene ammissibili tutti gli emendamenti, in considerazione del fatto che recano una compensazione. Fa peraltro presente che, ove gli emendamenti dovessero essere approvati dalla Commissione Difesa ovvero fossero respinti e ripresentati alla Commissione Bilancio, la presidenza di quest’ultima potrebbe dichiararli inammissibili all’esito di una verifica dell’effettiva adeguatezza delle compensazioni da essi proposte
Michele PIRAS (SEL) Ritiene che le risorse necessarie a sbloccare gli stipendi del personale del comparto difesa e sicurezza, che dal 2010 non vede riconosciuto adeguatamente il proprio lavoro, potrebbero essere reperite, ad esempio, rinunciando all’introduzione del cosiddetto « bonus bebè », che rischia di essere una misura solo demagogica…. 
Al comma 3, dopo il primo periodo, aggiungere il seguente: « La proroga delle disposizioni recate dall’articolo 9, comma 21, secondo periodo, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, non si applica al personale del Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso ». L’ARTICOLO citato CHE NON SI APPLICA è IL SEGUENTE : “Per  le  categorie  di  personale  di   cui all'articolo 3  del  decreto  legislativo  30  marzo  2001,  n.165  e successive  modificazioni,  che  fruiscono  di   un   meccanismo   di progressione automatica degli stipendi, gli anni 2011,  2012  e  2013non sono utili ai fini della maturazione delle classi e degli  scattidi stipendio previsti dai rispettivi ordinamenti. Per il personale dicui all'articolo 3 del decreto legislativo 30  marzo  2001,  n.165  esuccessive  modificazioni  le  progressioni  di   carriera   comunquedenominate eventualmente disposte negli anni 2011, 2012 e 2013  hannoeffetto, per i predetti anni, ai fini esclusivamente  giuridici.  Per il personale contrattualizzato le progressioni di  carriera  comunque denominate ed i passaggi tra le  aree  eventualmente  disposte  negli anni 2011, 2012 e 2013 hanno effetto, per i predetti  anni,  ai  fini esclusivamente giuridici”.  
Conseguentemente, al medesimo articolo 21, sostituire il comma 6 con il seguente: « 6. Gli articoli 1803, 1804 ( premi a piloti e controllori ) , 1815, 1816 ( incentivi piloti e controllori ) e 2161 ( incentivi piloti GdF ) , comma 4, del codice di cui al decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, sono abrogati ».  (Approvato) Al comma 3, dopo il primo periodo aggiungere il seguente: « A decorrere dal 1 gennaio 2015, le disposizioni recate dall’articolo 9, comma 21, secondo periodo, del decreto-legge 31 maggio 2010, n. 78, convertito, con modificazioni, dalla legge 30 luglio 2010, n. 122, non si applicano al personale del Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso. Per tale personale, gli anni 2011, 2012, 2013 e 2014 sono utili ai fini della maturazione delle classi e degli scatti di stipendio, che saranno attribuiti a partire dal mese di gennaio 2015, senza possibilità di corrispondere emolumenti arretrati. ».



Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.