Militari e lavoratori Civili Min. Difesa malati o VITTIME dell’ AMIANTO, le proposte del CAD. I numeri dei malati e delle vittime. 400 casi accertati di cui 200 Morti tra Aeronautica, MM, EI, CC

Comunicato CAD ( AFeVA Sardegna e Assodipro ) 
Purtroppo, il fatto che il personale delle Forze Armate e tutto il Comparto Difesa sia travolto dalla tragedia causata dalla indebita esposizione alle micidiali fibre di amianto è un dato tragicamente incontrovertibile che troverà il suo picco di incidenza intorno al 2020/2025, continuando a provocare malattie incurabili e a mietere vite umane nei successivi 15/20 anni e oltre. Tuttavia, sulla attuale e pregressa dimensione del danno subìto dal personale dipendente non c'è chiarezza. 
Tale situazione è dovuta in primo luogo a: (I) una atavica grave e generale sottorilevazione del fenomeno infortunistico professionale, che unita ad altri fattori quali (II) il lungo periodo di latenza della manifestazione delle malattie e patologie asbesto correlate rispetto alla prima esposizione al cancerogeno minerale (III) e interni alle FFAA relativi all'organizzazione della rilevazione epidemiologica, completano il quadro.

Il CAD, composta da ASSODIPRO e AFeVA Sardegna sta collaborando con il Ministro Difesa, con il tramite del Sott. Segr. Domenico Rossi, ed i vertici della sanità militare su proposte che comprendono :

“Benefici” previdenziali connessi alla inconsapevole esposizione ad amianto subìta dal personale militare e civile della Difesa e della Sicurezza Nazionale esposti e vittime dell'amianto; 

Sorveglianza sanitaria ed  epidemiologica. 
Registro nazionale per la sorveglianza sanitaria e epidemiologica del personale della difesa e sicurezza nazionale. 
Criteri per l'accertamento e la valutazione della percentuale dell’invalidità e dell’eventuale aggravamento degli irreversibili danni provocati dalle esposizioni ad amianto e ad agenti biologici, chimici, cancerogeni e per il riconoscimento dei benefici di legge previsti a conforto delle vittime e ai familiari superstiti. 
Modifica all'art. 5 del d.p.r. 7 luglio 2006, n. 243 (gu n.183 del 8-8-2006 ) . 
Interpretazione autentica dell'art. 6 del d.l. 6 dicembre 2011, n. 201 (gu n.284 del 6-12-2011 – suppl. ordinario n. 251 )
I NUMERI DELLA TRAGEDIA ( casi accertati ) CAUSATA DALL’ ESPOSIZIONE ALL’ AMIANTO :   
PERSONALE MILITARE MARINA             : 102 casi dei quali   77 deceduti 
PERSONALE MILITARE AERONAUTICA : 76 casi dei quali     45 deceduti 
PERSONALE MILITARE ESERCITO          :  112 casi dei quali  39 deceduti 
PERSONALE MILITARE CARABINIERI   : 115 casi dei quali   50 deceduti 
PERSONALE MILITARE GdF                      : situazione non rilevata
PERSONALE CIVILE                                    : situazione non rilevata






Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.