ODISSEA F 35 – L’Aereo che deve volare “ accompagnato “ dagli F18 per non essere abbattuto subito! Interrotto addestramento per incendio al decollo. PINOTTI in USA incontra il Capo del Pentagono

Odissea F35, puntata numero cento. L'ultima sessione di addestramento del cacciabombardiere della Lockheed Martin è stata interrotta per un principio di incendio che si è verificato al momento del decolo di un modello F35-A dalla base Eglin Air in Florida. I fatti, riportati dal Washington Post, risalgono allo scorso 23 giugno. Appena tre settimane fa un'altra sessione di addestramento era stata interrotta per una perdita di olio in volo. Superato il problema l'addestramento è ripreso ma, come riportava l'AGI lo scorso 16 giugno, “dei 97 jet in servizio (69 per addestramento e 28 usati ancora per i test) tre non hanno superato l'esame“.  L'ultimo stop  viene fuori proprio mentre il ministro della Difesa Roberta Pinotti si trova in missione a Washington. (Il ministro della Difesa a Washington: pronti ad aiutare gli Usa in Iraq – L’Italia è disponibile a dare il suo contributo per favorire la stabilizzazione dell’Iraq, ed è pronta a fare un piano per la Libia». Lo dice il ministro della Difesa Roberta Pinotti in questo colloquio con La Stampa, dopo gli incontri di ieri a Washington con il capo del Pentagono Chuck Hagel ( in foto saluta affettuosamente il ministro difesa Pinotti – in foto anche F 35 con F18  ) e la consigliera per la Sicurezza nazionale Susan Rice. L’emergenza è l’Iraq. Nei suoi incontri il ministro non ha ricevuto l’impressione che «un intervento militare sia all’ordine del giorno) .
Il costoso caccia della Lockheed Martin si è rivelato nel corso degli ultimi due anni un pozzo senza fondo di problemiLo scorso aprile è stato sfatato il mito del velivolo “invisibile ai radar”. La Marina degli Stati Uniti aveva chiesto al Congresso di dotare gli F35 di una 'scorta': gli F18 Growlers ( nota Assodipro : l’ F18 lo hanno solo gli Americani !) , considerati indispensabili per neutralizzare i radar di ultima generazioneI caccia della Lockheed Martin sono “vulnerabili ai sensori a infrarossi e ai nuovi radar a bassa frequenza che consentono di individuare un aereo stealth di quinta generazione a centinaia di miglia di distanza, come qualsiasi altro aereo. Per questo devono necessariamente essere scortati da aerei che, grazie alle loro emissioni ad ampio spettro, possono neutralizzare queste minacce“.  A gennaio ecco il rapporto del Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti, in cui viene scritto che sul software di missione Block 2B, che nei piani sarebbe dovuto essere pronto per la metà del 2015, subirà un ritardo di 13 mesi. Nel 2013  un rapporto del Pentagono: l'eccessiva riduzione dello spessore del serbatoio rende l'F-35 soggetto a esplosione se il caccia dovesse essere colpito da un fulmine. Febbraio 2013: Pierre Sprey, il 'papa' degli F-16, intervistato da Presa Diretta ha sostenuto che si tratta del “peggior aereo mai costruito.   

*tratto da   Redazione IBTimes Italia CLICCA per leggere l’articolo completo 

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.