PENSIONI MILITARI: Aumento dell’Età pensionabile; era già noto, ora è Ufficiale lo stralcio del Comparto Difesa e Sicurezza. L’informazione e la comunicazione arriva solo dai Sindacati .

Comunque positivo il risultato di “ stralciare il comparto Difesa e Sicurezza “ dalle norme sull’aumento dell’età pensionabile ma bisogna considerare che, per il Comparto Difesa, è anche anche un modo per facilitare l’uscita ed il pre pensionamento forzato di Migliaia di Militari
Pensioni: Tissone (Silp Cgil), bene stralcio articoli comparto.  Ora discussione seria su blocco contratti e previdenza 
Roma, 9 settembre – “Il Silp Cgil valuta positivamente lo stralcio degli articoli riferiti al comparto sicurezza e difesa, da parte del Consiglio dei ministri di oggi, nel corso dell'approvazione del regolamento di armonizzazione pensionistica per alcune categorie escluse dalla riforma del 2011”. Lo afferma il segretario generale del sindacato dei lavoratori di polizia  affiliato alla Cgil, Daniele Tissone. “Ora però – aggiunge il dirigente sindacale –  è necessario porre fine ai provvedimenti unilaterali e cominciare a trovare per il comparto sicurezza soluzioni ai problemi del blocco contrattuale“. “Inoltre – conclude Tissone – bisogna iniziare a discutere seriamente anche di tematiche sulla previdenza, convocando un tavolo specifico con tutte le parti interessate”. 
 PENSIONI: SIULP, BENE SPECIFICITA’ POLIZIA, ORA VIA TETTO SALARIALE Roma, 9 set. (Adnkronos) 
– ”L’esclusione del Comparto sicurezza e difesa dal provvedimento di armonizzazione previdenziale, approvato dal Cdm, e’ il primo segnale di riconoscimento della specificità degli operatori del Comparto, peraltro già prevista da un’apposita norma, e il primo concreto riconoscimento dell’esecutivo alle donne e gli uomini in uniforme”. Lo afferma Felice Romano, segretario generale del Siulp che, nel commentare positivamente la decisione del Consiglio dei ministri circa l’esclusione dei poliziotti dal regolamento di armonizzazione, sottolinea come ”questo risultato, ottenuto grazie all’impegno costante del Siulp sia il primo dei riconoscimenti che i poliziotti attendono dal governo”. ”Ci aspettiamo ora -conclude Romano- che a questo primo segnale seguano gli altri inerenti il tetto salariale, il riordino delle carriere e la razionalizzazione del modello che oggi, rispetto alle risorse disponibili, presenta duplicazioni e in alcuni casi veri e propri sprechi, in modo da garantire una trattamento dignitoso agli operatori e una funzionalità effettiva ed efficace dell’azione di polizia”.  
Estratto del comunicato del Consiglio dei Ministri nr. 23 del 9 settembre 2013.  Pensioni: armonizzazione requisiti minimi per alcune categorie escluse dalla riforma pensionistica del 2011 Sulla base del processo avviato dal Governo precedente, e di quanto previsto dalla legge di conversione del Decreto “Salva Italia” del dicembre 2011, il Consiglio dei Ministri ha approvato il regolamento che armonizza i requisiti minimi di accesso al sistema pensionistico per alcune tipologie di lavoratori per le quali la riforma del 2011 non aveva trovato immediata applicazione. Si tratta di categorie – tra cui il personale viaggiante dei servizi di trasporto, alcuni lavoratori marittimi, gli sportivi professionisti, i lavoratori dello spettacolo – per le quali la particolarità dell'attività svolta richiede una declinazione specifica dei requisiti pensionistici generali e, in particolare, di quelli anagrafici e contributivi. Il testo del regolamento, approvato dal Consiglio dei Ministri in via preliminare nell'ottobre del 2012, è stato sottoposto all'esame del Consiglio di Stato e delle commissioni parlamentari. Queste ultime, esprimendo il proprio parere favorevole, nel giugno scorso, lo hanno condizionato allo stralcio dei 4 articoli inizialmente dedicati ai comparti della Difesa e della Sicurezza.
Pensioni: D`Alia, armonizzazione Difesa-sicurezza dopo tavolo ( Ricordiamo che all'ultimo incontro, Il Ministro NON si è presentato)
(ANSA) – ROMA, 9 SET – Dal provvedimento che regola l`armonizzazione dei requisiti minimi di accesso al pensionamento per alcune categorie (personale iscritto presso l`Inps, l`ex Enpais e l`ex Inpdap) approvato oggi in Consiglio dei ministri e` stato stralciato il personale del comparto Sicurezza e Difesa e quello dei Vigili del fuoco. Lo spiega una nota del Dipartimento della Funzione pubblica, che chiarisce come “al fine di coniugare le richiamate esigenze di armonizzazione con il riconoscimento della specificità` dei comparti interessati, il coinvolgimento di questi settori potrà` essere disposto, come indicato dalle competenti commissioni parlamentari, all`esito di un percorso di confronto e consultazione con le rappresentanze dei lavoratori dei settori in questione”. 



Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.