Sotto impiego militari di truppa

L’on.le Paladini ha presentato una interrogazione al ministro della Difesa per sapere – premesso che: in data 3 febbraio 2009 lo Stato Maggiore dell’Esercito diramava una circolare con la quale comunicava a tutti gli enti subordinati che a causa delle scarse risorse a disposizione e non sussistendo particolari preclusioni giuridiche all’impiego piego del personale Volontario in incarichi di natura logistica sarebbe stato possibile destinare il detto personale ad attività quali il confezionamento di viveri, la guardiania, la manovalanza, le pulizie; i destinatari della suddetta circolare sono i militari del ruolo « Truppa » che, a differenza di quanto avveniva negli anni in cui era in vigore il servizio di leva, oggi corrispondono a veri e propri professionisti per lo più reduci dalle zone di combattimento nei vari teatri esteri e dunque muniti di una professionalità non certamente accostabile alle mansioni cui la circolare di cui trattasi vuole relegarli;
nell’anno 2010 le spese militari lasceranno sul terreno dei conti pubblici oltre 23 miliardi di vecchie lire; in tale stato di cose ancora una volta chi dovrà far le spese di una politica non certo parsimoniosa sarà ancora una volta la fascia più bassa della gerarchia militare;
il 2o Comando delle Forze di Difesa – Divisione « Acqui » già dal 15 maggio 2009 ha disposto che tutti i venerdì il personale di Truppa in servizio permanente dovrà dedicarsi ai servizi di pulizia interne delle caserme –: se il Ministro interrogato intenda assumere ogni iniziativa utile a salvaguardare la dignità dei militari di truppa nel rispetto delle mansioni a loro attribuibili.
 (4-05400)- Fidest

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.