CIRCOLARE FESI 2018. UN EMOLUMENTO CHE ACCONTENTA e SCONTENTA TUTTI

Tempo fa ci simo occupati della questione del Fondo Efficienza Servizi Istituzionali – FESI – con riferimento alle proposte paradossali del Cocer, una Delibera surreale con l’intento  di aggiustare storture con altre storture. Ricordiamo che il Fesi (Dgls 171/2007  – Art. 5) nella sua originaria natura istitutiva è stato pensato come emolumento accessorio legato alla produttività, efficienza, premialità. Come cita la legge è utilizzato per: a) fronteggiare particolari situazioni di servizio; b) incentivare l’impegno del personale nelle attivita’ di funzionamento individuate dai rispettivi vertici; c) compensare l’incentivazione della produttivita’ collettiva al fine del miglioramento dei servizi..”.  Si è sempre detto che non deve essere dato a pioggia e non si deve considerare come dovuto. Su questi assunti proporre di distribuire il FESI anche a coloro che sono destinatari di provvedimenti disciplinari di “Consegna di rigore” sembra alquanto fantasioso e fuori dalla grazia di Dio. Per giustificare ciò, si fanno azzardate distinzioni  giuridiche tra punizioni disciplinari “ius corrigendi” che non prevedono un dolo amministrativo e le sanzioni di stato -“sospensioni di impiego” – che unitamente all’interruzione del servizio includono una decurtazione economica. Altra chicca nella Delibera degna di un Cocer trapassato che gioca a fare il sindacato è la richiesta di maggiorazione del FESI per Consegnatari, Cassieri, Istruttori e formatori, Contabili, sensor operator. Un pensiero particolare per alcune categorie di militari più produttivi di altri, più meritevoli di altri. Che ch’azzecca la Categoria, l’Incarico o la Funzione con la maggiorazione dell’accessorio? Semmai riguardo va dato, va considerato in tutt’altro ambito, nel trattamento fondamentale, stabile e non a seconda delle disponibilità politiche, delle decisioni del Capo di Stato Maggiore o dei suggerimenti del Cocer. La Categoria è un elemento fondamentale non accessorio, se qualcuno pensa che un Cassiere sia degno di un FESI maggiorato rispetto ad Infermiere o un Radarista deve essere considerato a monte non a valle.

La Circolare emanata

A decorrere dal prossimo 11 marzo e fino al giorno 2 maggio 2019 sarà possibile procedere all’inserimento delle giornate utili al FESI relativo all’anno 2018 attraverso la dedicata funzione operante sul sistema “Stipendiale unificato”. La Circolare ha colto superficialmente i suggerimenti del Cocer come il fatto di non escludere il personale che ha subito una Sanzione disciplinare di Rigore e di favorire alcune Categorie anzichè altre. Il decreto ministeriale in argomento prevede la corresponsione di:
– un compenso giornaliero per ogni effettiva giornata di servizio prestato;
– esclusioni, incentivi e disincentivi in ragione della maggiore o minore presenza in servizio durante l’anno;
– maggiorazioni per il personale impiegato in particolari incarichi di servizio. Ovviamente, sono inclusi alla percezione del FESI dal grado di primo caporal maggiore (e gradi corrispondenti) a quello di capitano (e gradi corrispondenti).

Strutture di vertice e nuove Categorie privilegiate

Relativamente a PARTICOLARI SITUAZIONI DI SERVIZIO (articolo 3) non si capisce perchè si continua a dare una maggiorazione pari al 50 per cento del compenso giornaliero lordo alle “le strutture di vertice indicate nella tabella 1 allegata al Decreto Ministeriale in oggetto;
– gli organi costituzionali o a rilevanza costituzionale dettagliatamente elencati nel DM. Per tutto il restante personale in posizione di comando presso amministrazioni diverse da quelle elencate non dovrà essere riconosciuta la maggiorazione in parola. Sono introdotte le seguenti maggiorazioni per il personale di seguito indicato:
a. consegnatario per debito di custodia, nominato dalla competente autorità secondo le vigenti disposizioni normative;
b. personale con l’abilitazione/qualifica di operatore sensori di aeromobile a pilotaggio remoto;
c. personale istruttore e/o formatore effettivamente impiegato in attività di formazione;
d. personale con la qualifica di contabile agli assegni che ricopra una posizione organica per esso prevista o che sia nominato con atto dispositivo del comandante dell’ente ai sensi dell’articolo 451 del TUOM;
e. personale che riveste l’incarico di cassiere, nominato con atto dispositivo del comandante dell’ente ai sensi dell’articolo 451 del TUOM .

Ai graduati in servizio permanente, in possesso alla data del 31 dicembre 2018 di un’anzianità di servizioeffettivo pari o superiore a 17 anni compete una maggiorazione pari a 310 euro se hanno prestato almeno cento giorni di servizio utile nell’anno 2018.

Allo stato di fatto il FESI appare come una toppa ad un vestito malconcio ed usurato, nato per fronteggiare particolari situazioni, incentivare l’impegno e la produttività collettiva, si è rilevato uno strumento per confermare figli e figliastri.

CIRCOLARE TABELLA FESI 2018

Related Posts

About The Author

Add Comment

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.