Costituzionalisti a Renzi: Consiglio Superiore di Difesa non ha potere su spese militari e F35

*Roma – Con una mobilitazione online da record per l’Italia, oltre 450mila cittadini hanno firmato una petizione di Avaaz che chiede al governo Italiano di resistere alla pressione del Consiglio Superiore di Difesa, e di andare fino in fondo nel taglio della spesa per i 90 bombardieri americani F35. Nelle ultime 24 ore, migliaia di messaggi sono stati inviati al Presidente del Consiglio Matteo Renzi e al Ministro della Difesa, Roberta Pinotti, in vista dell’incontro chiave del Consiglio di Difesa di ieri, mettendo in discussione il suo potere di prendere decisioni sulle spese militari. L’hashtag della mobilitazione online, #TagliateliSubito, è inoltre diventato trending topic su Twitter e ha invaso il popolare social network Facebook. Diversi costituzionalisti hanno dato sostegno all'azione online, tra cui Antonio D’Andrea, professore di diritto pubblico all'Università degli Studi di Brescia che oggi ha dichiarato: “Il Consiglio Supremo di Difesa non ha poteri deliberativi sulle spese militari, rispetto alle quali la decisione è totalmente nelle mani di Governo e Parlamento. E’ solo un organo tecnico per supportare in particolare il Presidente della Repubblica” Luis Morago, direttore delle campagne di Avaaz, ha aggiunto: “Renzi sugli F35 si gioca una grossa parte della sua reputazione. Se oggi si dovesse piegare alla pressione delle lobby militari, facendo diventare il taglio promesso solo un’operazione di facciata, gli italiani non lo accetteranno. E’ chiaro che si tratta di una spesa senza senso e per questo i cittadini stanno chiedendo in massa l’intero taglio dei 14 miliardi previsti. L’Italia non se li può semplicemente permettere.” La mobilitazione di Avaaz chiede a Renzi di tagliare 14 miliardi di euro destinati all'acquisto degli F35 destinandoli invece in investimenti sociali e a sostegno dell’economia del paese. Il Presidente del Consiglio Renzi e il Ministro della Difesa Pinotti hanno dichiarato di voler rivedere l’acquisto, ma senza rivelare ancora i dettagli dell'operazione e sono in questo momento sotto la forte pressione della lobby militare, che include membri del Consiglio Superiore di Difesa che si incontra oggi.   *primapaginanews.it  – Foto tratta dal sito difesa.it

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.