IL CORDOGLIO di ASSODIPRO per il collega militare Carabiniere GIOVANNI SALI

Milano 4 nov 2012 – (Adnkronos) “Il servizio di carabiniere di quartiere sia assicurato da almeno due militari”, per garantire la massima tutela. Era quanto chiedeva con un'apposita delibera , fin dal 2009 il consiglio di base di rappresentanza del Veneto, a cui segui' un analogo sollecito rivolto al Comandante Generale dell'Arma dal Cocer“.. che NON ebbe nessuna risposta.
Nel documento dei Rappresentanti CC del Veneto si chiedeva che il servizio fosse svolto da 2 componenti così come effettuato dall'inizio dalla Polizia di Stato per garantire maggiore sicurezza agli agenti. Franco Maccari, del sindacato di Polizia Coisp, si dice sconcertato dall'episodio dove ha perso la vita Giovanni Sali, carabiniere di quartiere in servizio a Lodi che era, appunto, “a piedi, da solo“. “Probabilmente – continua Maccari – da questa sera stessa gli scienziati di turno cominceranno a dibattere di quanto sia assurdo che i militari, come la vittima trucidata ieri, svolgano servizio singolarmente, e non quantomeno in due, o forse no, considerato quanto in Italia si da' per scontato che gli uomini e le donne che indossano la divisa siano 'schiavi' invece che 'servitori', siano 'sacrificabili' invece che 'pronti al sacrificio'”. La polemica del sindacalista colpisce anche il governo: “Sappiamo – afferma – che i militari subiscono nella quasi totale sottomissione ogni scelta e decisione, anche quelle che sono palesemente dannose e sfavorevoli per loro stessi. Ma nel nostro caso, fortunatamente, non va cosi'.
ASSODIPRO concorda con le parole di Maccari che prosegue : ” A noi non mancano le parole e le iniziative, ne' la facolta' o il coraggio di usarle adeguatamente, e non lasceremo che si distrugga la poca stabilita' che ancora consente al Comparto di stare in piedi nell'assordante silenzio generale, in attesa che si facciano funerali di Stato a colleghi trucidati senza pieta' per colpa di professori che come ragionieri senza anima badano solo a far quadrare i conti… infischiandosene se lo fanno sulla nostra pelle”.
n.d.r. Magari se tagliassimo scorte da ” status simbol ” ed auto e mezzi siano destinati alla sicurezza di operatori e cittadini…. il prezzo dei tagli verso cittadini ed operatori di difesa e sicurezza non è più sostenibile. basta servitori sacrificabili . basta servitori sacrificati di fronte a tagli . Apprestiamoci ad ascoltare le prossime parole retoriche di vicinanza nei momenti di lutto e dolore , in italia e all'estero , vicinanza nelle ricorrenze e cerimonie  e lontananza in sede legislativa e politica .

Related Posts

About The Author

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.