In video veritas – Mario Mauro a porta a porta : “ abbiamo fatto tagli con l’ACCETTA nella Difesa che vanno completati “.

A cura di Assodipro Roma.
Ieri sera, per gli appassionati di attualità, notizie e informazione è stata una serata ricca.
Tra l’ennesima interessante puntata di Report dove Milena Gabanelli si è occupata della “ competenza “ dei politici scelti come ministri e sottosegretari dell’attuale governo, dove abbiamo appreso, per sua stessa ammissione, da un sottosegretario, che la sua nomina è avvenuta soltanto perché è in “ quota Renzi “ si, Renzi, quello che dice che non vuole correnti e spartizioni.
Abbiamo visto il sottosegretario alla funzione pubblica Miccichè che dichiarava che non aveva fatto nulla (!) e parlava male del “ suo “ Ministro D’Alia.
In video veritas abbiamo visto e ascoltato il ministro Mario Mario , teso, durissimo verso il suo ex partito (PdL ) e tra quelli che è in prima linea, come un crociato, per cercare di far sopravvivere l’attuale governo con i voti di chi ci stà, chiunque sia.
Ci aspettavamo che il ministro parlasse   della sua riforma e puntualmente, ad un certo punto della trasmissione, con i toni alti che ha sempre mantenuto, lo ha fatto : “ abbiamo tagliato con l’accetta il personale della Difesa per far dimagrire lo stato (!) ed è una riforma che và completata “  . 
Forse saranno fischiate le orecchie a chi ha “accettato” una riforma con “l’accetta” ( vertici e politica distratta sul comparto Difesa ) ed ancor di più a chi dovrebbe, sulla carta, rappresentare e tutelare i Militari ( CoCeR ), che sui TAGLI ACCETTA è stato, in gran parte assente, inefficace o inadatto sia per qualità rappresentative singole o di sezioni CoCeR e sia per uno strumento di tutela inefficace.
Se il Governo dovesse subire uno stop o cadere, l’accetta di Mauro, probabilmente, non riuscirà a completare il suo percorso. Noi, i pericoli e le pesantissime conseguenze sociali, economiche, familiari  e lavorative per migliaia di militari dei TAGLI con l' ACCETTA li avevamo denunciati dal primo minuto, ne abbiamo informato autonomamente, li abbiamo combattuti nei modi democratici previsti e cercando di farlo in modo completo. Continueremo a farlo. 

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.