La Francia recepisce le sentenze CEDU nel suo LIBRO BIANCO. La Pinotti e l’ Italia ?

Assodipro Nazionale 

Il giudice  Bernard Pêcheur , presidente del Conseil d'Etat , incaricato dal Presidente Hollande di svolgere un rapporto sulla portata delle due sentenze della Corte Europea diritti ( CEDU ) ha spiegato al parlamento francese che bisogna adeguare la legge francese sui DIRITTI ai MILITARI in quanto il divieto di associazione sindacale è contrario alla Convenzione europea dei diritti umani, sottoscritta sia dalla Francia che dall’Italia
Significative  le affermazioni del presidente del Conseil d'Etat, dr Pêcheur: non abbiamo fatto ricorso verso le sentenze CEDU perché non avevamo alcuna possibilità di vincere”.
 
ATTI DELLA COMMISSIONE PER GLI AFFARI ESTERI, DIFESA E FORZE ARMATE Mercoledì 14 gennaio 2015 Tratto dall’ Audizione del signor Bernard Pêcheur, presidente della sezione dell'amministrazione del Consiglio di Stato in merito alle conclusioni della sua relazione sul diritto di associazione nelle Forze Armate : “… Per quanto riguarda l'idea di chiedere un appello [alla Corte europea], abbiamo cambiato idea sul nostro convincimento iniziale perché non avevamo alcuna possibilità di vincere. Se avessimo avuto una sola possibilità di vincere, avremmo consigliato il ricorso. Questo non era il caso
Avremmo potuto discutere sulla mancanza di chiarezza nei motivi della sentenza, che si fondono sul diritto di associazione ed il diritto di sindacato, ma ciò non ci dà un interesse ad agire. Inoltre, l'articolo 11 della Convenzione europea dei diritti dell'uomo e delle libertà fondamentali unisce le due nozioni. Nel merito, non avevamo alcuna speranza di vincere . 
Secondo quanto scrive la Corte Europea le eccezioni o le restrizioni al diritto sindacale per i militari , sono sempre più limitate e non possono incidere sugli “elementi essenziali della libertà di associazione.” Facendo ricorso non  avremmo avuto sostegno da altri Stati. 
Per quanto riguarda la legge negli Stati vicini, si deve rilevare che la Gran Bretagna ha vietato il diritto di sindacato, ma tollera, senza autorizzazione formale, l'attività di un'associazione professionale nazionale, la Federazione delle Forze armate inglesi (BAFF) . Germania, Belgio, Paesi Bassi, Svezia riconoscono il diritto di organizzarsi in sindacati ai loro eserciti. 
Solo l'Italia è in qualche modo paragonabile alla Francia, poiché preclude il diritto di associazione e il diritto di sindacato”.

Nel Verbale del Consiglio dei Ministri Francese di  Mercoledì 20 maggio 2015 si legge : “Aggiorna pianificazione militare per gli anni 2015-2019 e le disposizioni in materia di difesa . Il ministro della difesa ha presentato un disegno di legge per aggiornare la pianificazione militare per gli anni 2015-2019 e contenente diverse disposizioni in materia di difesa. 
Legge n ° 2013-1168 del 18 dicembre 2013 sulla pianificazione militare per gli anni 2014-2019 e contenenti varie disposizioni in materia di difesa e sicurezza nazionale attua le linee guida della politica di difesa definita dal Libro bianco sulla Difesa e Sicurezza nazionale pubblicato il 29 aprile 2013. Le risorse del programma e le capacità destinate alla difesa nazionale .  Come previsto dall'articolo 6 della legge, questo disegno di legge sta aggiornando il programma militare applicazione delle decisioni prese dal Presidente della Repubblica in occasione del Consiglio di difesa del 29 aprile, 2015. 
Questo aggiornamento è nei principi della strategia di difesa e sicurezza nazionale delineato nel Libro bianco e conserva equilibri del programma militare, integrando gli sviluppi dal 2013. …. A seguito le due sentenze del 2 ottobre 2014, la Corte europea dei diritti dell'uomo, il disegno di legge integra il diritto per i militari di formare liberamente e aderire ad associazioni professionali nazionali di soldati “.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.