MINISTRO DIFESA MAURO; Audizione in Commissione Difesa Camera ,il PERSONALE delle Forze Armate deve essere tagliato per favorire le Industrie.

Oggi si è svolta la prima audizione in Commissione Difesa Camere del ” nuovo ” Ministro Difesa Mauro ;In attesa di leggere il resoconto completo delle dichiarazioni del “ nuovo “ Ministro Difesa, vi proponiamo alcuni passaggi come proposti da lanci di agenzia Ansa e rete.
VIDEO AUDIZIONE DEL MINISTRO MAURO . Presenti anche il presidente Commisisone Difesa Senato Latorre ed il sottosegretario Difesa  Roberta Pinotti . prima parte , intervento Mauro  http://www.youtube.com/watch?v=garfcZO6pkg 
seconda parte con interventi menbri commissione http://www.youtube.com/watch?v=N30JLYOPv8M
seduta pomeridiana con interventi di altri membri commissione, seduta pomeridiana , IN QUESTO VIDEO, L'ON. EMANUELA CORDA DEL MOVIMENTO 5 STELLE è L'UNICA, INSIEME AL DEPUTO D'ARIENZO PD CHE PARLANO DI RIFORME PER IL DIRITTO DI ASSOCIAZIONE DEI MILITARI
 ( minuto 42 del video – E dal minuto 56  )  http://www.youtube.com/watch?v=uF_xmadomhI&list=PLF62C390F9D3574EE&index=37
  
INDUSTRIA MILITARE : “Il settore industriale che opera per la Difesa è un patrimonio nazionale di tecnologie e capacità” che “nel rispetto dei principi di concorrenza sanciti a livello europeo, va quindi valorizzato, in particolar modo per ciò che attiene a quelle tecnologie strategiche che rendono materialmente possibile la realizzazione delle capacità militari  la piena sovranita' per il loro impiego”.  Per questo occorre intervenire attraverso un indirizzo mirato degli investimenti e in sinergia con altri dicasteri, “è possibile partecipare attivamente al rilancio dell'economia nazionale”. 
“L'obiettivo di qualificare la spesa ha per noi la massima priorità”. “La libertà ha un costo e la difesa è il presidio della libertà. Libertà e sovranità, per il nostro paese, significano possibilità di essere membro attivo delle Organizzazioni internazionali di riferimento, per contribuire alle loro scelte; significano essere parte attiva della comunità internazionale”. PERSONALE : – ''La Difesa e' verosimilmente l'unico  dicastero che ha intrapreso una riduzione strutturale della consistenza dei propri organici, molto superiore a quanto disposto attraverso la spending review''.   ''Questa dolorosa azione – ha osservato Mauro – ha e avra' un forte impatto sulle risorse umane, ma e' tuttavia indispensabile per assicurare, anche in futuro, che le forze armate siano realmente in grado di operare. Senza tale riorganizzazione riduttiva – ha sottolineato – in breve si raggiungerebbe il default funzionale, ovvero si manterrebbe lo strumento militare ad un bassissimo grado di operativita''.
n.d.r la teoria del default funzionale appare, quantomeno azzardata ed ha il solo scopo di giustificare il taglio pesantissimo al personale, Migliaia di militari avranno pesanti problemi economici, lavorativi, sociali e familiari a causa dei tagli, chiusure e accorpamenti . La teoria del default funzionale è una maschera per non vergognarsi del taglio di 40 mila posti di lavoro nelle forze armate
GIOVANI : Durante l’audizione, il Ministro ha ricordato inoltre come la Difesa continua ad investire, con convinzione, sui giovani, per i quali rappresenta un’importante opportunità occupazionale, ma anche di formazione e conoscenza, favorendo quella crescita culturale e professionale che è e rimarrà sempre patrimonio dei ragazzi.  
N.d.r  AFFERMAZIONE NON  ESATTA , solo la Spendig review , citata come un vanto dal Ministro , taglia in 3 anni 12mila posti di lavoro tra i volontari delle Forze Armate ( EI.AM.MM. ) che passeranno da 103mila a 91 mila…  quindi la politica TAGLIA POSTI DI LAVORO PER I GIOVANI NELLE FF.AA. altro che “un’importante opportunità occupazionale “
I MAR0’ : Il caso dei due maro' ''e' una priorita' per il Governo, che intende muoversi con una azione sinergica e corale guidata dal presidente del Consiglio con il diretto coinvolgimento di tutti i ministri interessati''  
Occhi su Damasco
“Dovremo tenere presenti i mutamenti del quadro geo-strategico; drammatico è quello che sta avvenendo in questi giorni in Siria e Libia, cosi' come le trasformazioni in atto nel nostro paese”.  
N.d.r . c’è voglia di nuovi interventi militari in aree complicatissime come la Siria ? Se c’erano pochi dubbi sul fatto che il “ nuovo “ Ministro Difesa intendesse continuare sulla pesante e penalizzante linea politica dell’ultimo anno, che vede il personale vittima sacrificale, senza diritti e tutele, per favorire lobby caste e industrie, questi sono stati cancellati subito. Starà al parlamento assumersi le responsabilità politiche con i prossimi provvedimenti. 
 
S.R. Assodipro

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.