New York Times chiede "serio riesame" del programma sugli F-35. “il costo è raddoppiato e diversi esperti si chiedono se non sarebbe meglio, per gli USA, risparmiare comprando meno F 35.

*Editoriale  del famoso quotidiano alla luce dei problemi tecnici e dei costi elevati rispetto al budget previsto. Ma il Congresso ne ha già ordinati 2400 per il 2037.
II New York Times chiede un “serio riesame, da tempo dovuto, del programma sugli F-35 del Pentagono, originariamente convinto che avrebbe potuto costruire un arma tecnologicamente avanzata ma dai costi relativamente contenuti e senza lunghi ritardi L`intera storia degli F-35 è stata caratterizzata da imprevisti e polemiche. Sviluppati per la prima volta 14 anni fa, i nuovi jet da guerra di produzione americana hanno un budget stimato oggi in 400 miliardi di dollari, il 42% in più rispetto al 2007.  Il costo per il singolo aereo è raddoppiato rispetto a quello inizialmente previsto, e l`F-35 non andrà in produzione prima del 2019, con sei anni di ritardo. Diversi esperti, scrive il New York Times, si chiedono se non sarebbe meglio per gli Stati Uniti risparmiare “comprando meno F-35 e affidandosi piuttosto agli aerei di tipo F-15 o F-l6″ già in uso e “modernizzando l`A-10 Warthog”.
Altri propongono lo stop agli acquisti dell`F-35 fino a quando i test operativi non saranno conclusi nel 2019 e tutti “avranno un chiaro senso dei punti di forza e debolezza del velivolo”. Si tratta di idee “ragionevoli”, dice il Times, ma “il buon senso evapora quando si tratta di armi costose e quando i mèmbri del Congresso subiscono pesantemente le pressioni delle lobby dalle tasche profonde del settore della difesa“. E infatti il Congresso sta ancora finanziando un programma che intende produrre oltre 2.400 F-35 per l`Air Force, la Marina, e i Marines entro il 2037. L`ultima figuraccia per il cacciabombardiere è stato il malfunzionamento del motore di un F-35 che ha preso fuoco poco prima del decollo in Florida, il 23 giugno. Il Pentagono ha bloccato qualunque altro test fino a metà luglio. I piloti dell`aereo sono costretti adesso ad ispezionare i motori ogni tré ore, impedendo così qualunque possibilità di viaggio transoceanico. Il nuovissimo aereo, atteso per un`esibizione ad uno show aeronautico a Farnborough, Inghilterra, non è stato nemmeno presentato. “Ma in ballo c`è qualcosa in più dei soli interessi americani”, scrive il Times. Il destino di questo velivolo interessa infatti una decisa di Paesi – Italia inclusa – che vorrebbero comprare questi cacciabombardieri.    
 *Tratto da articolo Di Paolo MOSETTI su www.america24.com

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.