Solidarietà al Sottosegretario alla Difesa Tofalo. Solidarietà ai colleghi aggregati nelle camerette a differenza del Cocer

Qualche giorno fa avevo preso carta e penna per scrivere una lettera aperta ai Presidenti e membri della Commissione Difesa. Dopo aver preso atto dell’audizione dei delegati Cocer in tema di sindacato militare, non ce l’ho fatta a trattenermi, ho sentito il bisogno di chiedere ai commissari di ascoltare anche i Delegati Coir, poichè non mi riconoscevo minimamente nelle parole dei Delegati nazionali, preoccupati più della forma, del loro ruolo che della sostanza del contendere.

Forma e sostanza

Si fa un gran parlare della Sentenza della Corte Costituzionale 120/08 con la semplificazione che il divieto posto ai militari di non costituire i sindacati è tolto e quindi si aprono le porte a questa nuova prospettiva. Bisogna fare una legge, poi i regolamenti attuativi ed infine aprire la dinamica sindacale. Fin qui siamo nella forma,  tra norme e regolamenti che devono attualizzarsi e realizzare una nuova concezione di tutela dei diritti e della voce dei militari. La sostanza non sono le norme superate ma la tutela del personale mai attuata e resa possibile solo grazie alla sentenza della Corte. La Rappresentanza secondo la sentenza e l’impianto del ricorso è stata considerata un sindacato giallo, non in grado di tutelare alcunchè. Se non si fosse posto il problema che la tutela dei militari non esisteva, non si fosse fatto il Ricorso al Tar, al CdS, alla CEDU ed infine alla Corte Costituzionale (tutto grazie ad ASSODIPRO), per l’Amministrazione, per i Delegati Cocer, per la politica stessa non si dava problema, la tutela militare così come era stata pensata nel 1978 andava bene. Si discute di un problema che Cocer (ad esclusione di alcuni delegati) ed Amministrazione hanno scientificamente messo da parte. In questi 40 anni, tutte le proposte di Riforma della RM non hanno fatto alcun passo avanti in direzione della sostanza, della Sentenza. Ognuno di questi attori è stato molto attento a mantenere la forma, l’equilibrio instabile tra dignità del personale e interessi dell’Amministrazione.

Il Sottosegretario ha postato una parodia tratta dal film sulla caduta di Hitler per criticare gli ultimi momenti dei delegati Cocer che appaiono simili a quelli del dittatore tedesco. Si è alzato un polverone dei Delegati cocer che hanno gridato allo scandalo, all’inaccettabile, con tanto di politici che gli fanno da eco. Addirittura l’On.Gasparri (guarda caso sempre contro il sindcatao) chiede le dimissioni del Sottosegretario Toffalo, assurdo! Ogni giorno Crozza, Striscia la notizia, Propganda Live e chi più ne ha più ne metta, prendono in giro il Presidente del Consiglio, il Vice Luigi di Maio, il Ministro Toninelli e non succede nulla. Neanche se si tocca la chiesa succede quello che sta succedendo in queste ore contro il Sottosegretario Tofalo. Eppure, basta fare una ricerca su google e lo stesso spezzone di filmato è stato utilizzato per centinaia di parodie. Dall’esclusione dell’Italia ai mondiali di calcio, alla raccolta differenziata, la caduta della Concordia con Schettino e via dicendo , sono state ironizzate come una grande caduta difficile da sopportare. Cosa c’è di così tragico e irriverente?

Cosa sta succedendo ultimamente?

Il percorso legislativo per dare il sindacato ai militari si sta concretizzando, la Commissione parlamentare, a differenza del passato, procede spedita e seppur con limiti e imprecisioni ha intenzione di chiudere una volta per tutte l’annoso problema. Abbiamo ascoltato le audizioni dei Coceristi e dei sindcalisti sinceramente, siamo agli antipodi, come il giorno e la notte. Nei primi l’unica preoccupazione è come rimandare, aspettare, ponderare, fare un periodo transitorio, doppio binario, i secondi molto più concreti e nel merito delle questioni. Hanno parlato di materie di competenze da allargare, del bisogno di fare bene e presto, di fare un periodo transitorio abbassando le soglie ed accettando inizialmente tutte le sigle sindacali. Il Cocer no, tutto il suo problema è che fine devono fare e non una parola sul doppio cappello che alcuni di loro si portano addosso, ovvero dirigenti sindacali e coceristi. Veramente qualcuno è portato a pensare che oltre alla forma a questo Cocer (aldilà dei singoli) interessa la sostanza, la tutela del personale? Non hanno compreso o non vogliono comprendere che la sostanza a cui si riferisce la Sentenza è l’incapacità del Cocer di essere un soggetto utile e credibile per la gestione degli interessi dei militari.

Solidarietà ai colleghi e al Sottosegretario Tofalo

Sottosegretario non si dimetta, lasci perdere le critiche ed accuse di parte volte al solo permanere dello stato di cose. Nei corridoi di palazzo l’unica speranza di molta parte interessata è quella che il Governo cada e si riparti da zero, nuova legislatura, nuovo Ministro della Difesa, Sottosegretario, nuova Commissione, nuovi disegni di legge fino all’anno che verrà. E’ già successo e conosciamo il gioco. Solidarietà a tutti i colleghi militari che ogni giorno sono in missione aggregati negli Enti a differenza del Cocer. Solidarietà al Sottosegretario Tofalo, continui a testa bassa il suo lavoro se i cocer vogliono continuare a fare il loro lavoro in attesa della Legge possono farlo senza essere in forfettaria come noi Delegati del Coir e Cobar e tutto il personale di forza armata. Rinuncino per amore della sostanza, di quel poco di tutela del personale di cui sono titolari al trattamento di favore in missione tra alberghi e ristoranti. Altrimenti, accettino le risultanze della politica ed imparino ad essere più inclini all’ironia, senza strumentalizzazioni di sorta.

23 Febbraio 2019

Delegato Coir Volo Aniello

IL VIDEO GALEOTTO- https://video.corriere.it/tofalo-posta-video-meme-bruno-ganz-panni-hitler-ministra-trenta-prende-distanze/b6d87fe2-36ec-11e9-a77e-854ef271b7f8?fbclid=IwAR1bcyCRv7St0ht9ETpXPAtu1aHecVYpgRoyAMmfQqpfmGYh5TZFa8qrQJY

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.