Tagli alle Forze Armate-Binelli Mantelli dà i Numeri ! Mauro dà ben altri numeri. Mentre I Marescialli dei CoCeR EI–AM–MM assistono impassibili da due anni senza Rappresentare il personale.

Il 21 Novembre 2013 alle ore 15 COMMISSIONI RIUNITE DIFESA – c’è stata l’audizione dell’Ammiraglio Binelli Mantelli, presso l'Aula della Commissione Difesa della Camera, che concludeva il ciclo dei vertici delle ff.aa. – Ammiraglio Mantelli:” evidenzio che auspici espressi da alcuni capi di stato maggiore verso modelli che incrementano il numero di personale previsti dalla legge delega sono comprensibili ma non condivisibili ! la situazione attuale è insostenibile con il 71 % del bilancio della Difesa usato per il personale” ( n.d.r. dato contestato dalle Rappresentanze che quantificano, considerando le spese complessive della Difesa, la spesa per il personale intorno al 57 % ). 
L’ Ammiraglio Binelli Mantelli, lasciando di stucco chi ha seguito l’audizione, parlando della CASSA INTEGRAZIONE/ESENZIONE/SCIVOLO ha dichiarato : “ l’esenzione è una valvola di sfogo, se le altre amministrazioni prendono il personale, che non ha bisogno di grande formazione, se ne farà uso ridotto. Prevediamo che saranno circa 2-300 unità l’anno i militari interessati e dipenderà dalle risorse dei decreti annuali. Marton M5S: “ mi conferma i numeri sugli esuberi interessati allo scivolo per anno 200–300 mi sembrano pochi ! non appare reale il dato di 2-300 anno in base al numero di soppressioni che ha citato – Il Ministro della Difesa Mario Mauro, il 12 Dicembre, ascoltato dalle stesse Commissioni che hanno ascoltato Binelli Mantelli, sullo stesso argomento ( ESUBERI-SCIVOLO/CASSA INTEGRAZIONE ) ha dichiarato: “ I militari che presenteranno domanda per usufruire dell`esenzione volontaria dal servizio percepiranno, una volta accolta la domanda, “il 70 per cento dello stipendio e non L`85 per cento come e` stato detto“. Ad assicurarlo e` il ministro della Difesa, Mario Mauro. “Dalle simulazioni che abbiamo fatto – ha aggiunto Mauro nel corso di un`audizione al Senato davanti alle commissioni Difesa di Palazzo Madama e Montecitorio – questi militari prenderanno nei casi minimi, circa 1400 euro. L`esenzione volontaria dal servizio, ha poi affermato Mauro, “dovrebbe riguardare 18.640 unita` in 8 anni“…. Altro che i 2-300 anno dichiarati da Binelli Mantelli ! ( CLICCA PER VIDEO AUDIZIONE MAURO , dal minuto 14 parla di tagli – esuberi – pre pensionamenti ) Binelli Mantelli ha detto che le riorganizzazioni saranno senza aggravio di spesa per la finanza pubblica (!). Nelle 3 Forze Armate ci saranno 368 provvedimenti di riduzione – di cui 166 soppressioni , 202 riorganizzazioni ( clicca e vedi articolo su audizione di Binelli Mantelli e video della stessa ) . 
DI FRONTE A QUESTI NUMERI DI CHIUSURE E DI FRONTE AL TAGLIO DI 35 MILA MILITARI , gran parte dei quali MARESCIALLI, i Marescialli dei CoCeR tacciono da quando la revisione dello strumento Militare era una un testo presentato al Parlamento dall’ Ammiraglio Ministro “ tecnico “ Di Paola, tradendo il Mandato Rappresentativo come mai era successo prima. Al 30 Settembre 2011 i Marescialli di EI AM MM erano 56,647; diventeranno, alla fine dei tagli, 18.200 ( 6.000 nell EI – 5.200 nella MM e 7.000 in AM. I Marescialli, La spina dorsale delle Forze Armate, vengono decimati e penalizzati per un mero ragionamento economico a favore di investimenti e lobby e coloro che li dovrebbero rappresentare e tutelare TACCIONO senza vergogna rappresentativa svilendo senza pudore i pochi poteri della Rappresentanza Militare. Nessuna difesa dell’occupazione, nessuna tutela, nessuna garanzia, nessuna richiesta di diritti, nessuna azione di legittimo dissenso, nessuna presa di posizione/documento di ruolo/categoria in quasi 2 anni. 
Gli stessi Marescialli pseudo-rappresentanti, di Esercito – Aeronautica e Marina, tacciono senza neanche chiedere migliori strumenti di rappresentanza di tipo associativo e sindacale buttando nella spazzatura anni dignitosi di lotta di migliaia di colleghi alla metà degli anni 70 con il Movimento dei Militari Democratici ed ammainando vergognosamente la BANDIERA dei DIRITTI che è stata tenuta sempre alta in alcuni CoCeR / COIR in tutti i mandati rappresentativi nonostante le sordità politiche. Delegati CoCeR Assistono alla macelleria sociale in modo sconcertante per chi si aspetta un minimo di dignità rappresentativa cancellando il significato del termine DELEGATO (Che ha avuto l'incarico di rappresentare ) ed eliminando il termine DIMISSIONE (Atto con cui una persona o un gruppo rimette il mandato che ha avuto). 
Tranne rarissime eccezioni, e mai, come in questo mandato, anche nella categoria A dei CoCeR, Ufficiali presidenti e vice, solo per motivi gerarchici, di un decrepito sistema di rappresentanza, sono rappresentativamente assenti se non con pilateschi e ripetitivi comunicati stampa ricchi di termini e frasi ripetute alla noia da tempo mentre blocchi stipendiali e tagli massacrano il personale. Che senso ha mantenere e pagare con i soldi pubblici un sistema del genere e con simili attori non protagonisti e meno di comparse rappresentative ? Sezione Esercito : Gen. D. GEROMETTA Paolo; T.Col. PAPPALARDO Sandro; Cap. MOLLICA Nuccio; Mar. LIBRIZZI Giusy; 1° Mar. Lgt. CONGEDI Roberto; 1° Mar. MORACCI Rossano; 1° Mar. PIPITONE Ginafranco – Sezione Marina : CA RICCA Pietro Luciano; C.F. COLOMBO Antonio; 1° Mar. CIAVARELLI Antonio; Capo 1^ cl. ANDREOLI Giordano – SEZIONE AERONAUTICA : Col. BOCCI Giovanni; Ten. Col. BOTTACCHIARI Guido; Mar. 1^ cl. CICALA Marco; 1° Mar. SINESI Cosimo. 
Insieme a Categoria A e Marescialli dei COIR; Delegati CoCeR e COIR ( Uff. e Mar. ) Per la vostra esistenza nella vita rappresentativa dobbiamo chiedere a CHI L’HA VISTO ?

Related Posts

About The Author

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.