TRA PARATA DEL 2 GIUGNO E SPECULAZIONI POLITICHE ELETTORALISTICHE – La Russa e le Frecce tricolori

A cura di s.rullo@tin.it
Soliti personaggi che pensano di avere l’esclusiva su “ argomenti e personale militare “ . Stupisce sempre che sono i soliti che occupando anche  il ruolo di ministro difesa ( La Russa )  hanno , tra l’altro : bloccato le retribuzioni e le indennità dei Militari, fatta una legge su una specificità inesistente, fatto tagli pesantissimi ed approvato provvedimenti sul taglio di 40 mila posti di lavoro militari. Ignazio La Russa ci prova ancora e sfrutta l’occasione del taglio delle frecce tricolori alla parata del 2 Giugno.
La Russa : “ Il sorvolo delle frecce non ha alcun costo aggiuntivo e se ci fosse una piccola spesa in più sono sicuro che gli Italiani la accetterebbero volentieri . Se si vuole proprio risparmiare si eliminino le coperture per i palchi delle autorità, quelli si sono un costo inutile”.
Le coperture del palco delle autorità ? , nel momento attuale di grande sofferenza economica delle famiglie, dei giovani  degli occupati e disoccupati italiani, meglio , molto meglio sarebbe stato pensare di tagliare pesantemente i costi della politica e le retribuzioni di chi la fa. Visti i Risultati delle politiche e dei Governi degli ultimi anni ed applicando concetti usati a sproposito su merito, efficienza e produttività, non basterebbe neanche il dimezzamento delle retribuzioni dei Politici… altro che eliminare la coperture dei palchi ! Resterebbe qualcosa anche per godersi il sorvolo delle frecce ed il tricolore nel cielo.
Ansa – Lungo via dei Fori Imperiali sfileranno 2585 militari e 698 tra civili e appartenenti alle altre amministrazioni che, secondo le affermazione del sottosegretario alla Difesa Gioacchino Alfano , risultano lievemente ridotti rispetto al 2012
Nel 2010 ( Ministro Difesa La Russa ) la parata costò 3 milioni e 500 mila euro e sfilarono circa in 6000
Quest’anno non ci saranno aerei e veicoli, la parata militare del 2 giugno ai Fori Imperiali costerà allo Stato circa 1,5 milioni di euro. Meno dello scorso anno – quando il preventivo era compreso tra i 2,6 e i 2,9 milioni di euro – ma comunque una cifra che, in tempi di crisi, non può certo passare inosservata. A riferire il costo della parata – in un'intervista all'Adnkronos – è lo stesso ministro della Difesa Mario Mauro. “Il costo – spiega il ministro – si aggira attorno al milione e mezzo di euro”. La sfilata, come sempre, sarà aperto dalla banda dei Carabinieri e si articolerà in sette settori; quelli delle bandiere e degli stendardi delle nazioni amiche e alleate e degli organismi internazionali, il settore dell’ Esercito italiano,quelli della Marina, dell’ Aeronautica, dell’ Arma dei Carabinieri, il settore dei Corpi militari e ausiliari dello Stato ( Forestale, Polizia di Stato, Polizia Penitenziaria, Vigili del Fuoco, Volontari del Soccorso, Servizio Civile Nazionale, Polizia Municipale ) … tutti con stipendi ed indennità bloccate, ritardo nei pagamenti degli straordinari, carenze di organici  e soggetti a tagli pesanti di posti di lavoro militari,  soggetti a progetti di aumento dell’età pensionabile senza previdenza complementare, soggetti a chiusure e accorpamento di Enti con tutte le conseguenze che porteranno.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.