Tra proroghe e..riforme virtuali

La nostra riflessione sulla recente decisione assunta in sede di Consiglio dei Ministri, di concedere un anno di proroga ai delegati in carica della Rappresentanza Militare, non ha nulla di “personale”.
 Non è nello stile del nostro giornale infatti, alimentare polemiche strumentali nei confronti di persone o soggetti investiti di ruoli istituzionali, mentre riteniamo più corretto, spostare il ragionamento su un piano squisitamente politico.
Non è la prima volta, e non sarà l’ultima, che viene concesso un allungamento al mandato rappresentativo.

 Le motivazioni sono per lo più le stesse… Anche il 7° ed il 9° mandato furono prorogati perché occorreva “meglio seguire l’iter della riforma della rappresentanza militare” o “per occuparsi al meglio del riordino delle carriere” Ma chissà com’è, la legge sulla rappresentanza è sempre la stessa ed il riordino, per ora, sembra solo un grande bluff..

Se, al superamento dei trent’anni dal varo della legge 382/78 , siamo ancora alla concessione delle proroghe, ciò significa che si deve percorrere ancora un lungo e tortuoso cammino per arrivare al traguardo di una democrazia compiuta che riconosca al personale militare il diritto a forme di tutela più adeguate.

Leggi l'allegato…

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.