Vertici Militari e Comandi Generali CENSURANO la notizia sulla STORICA CONQUISTA di Assodipro sui DIRITTI SINDACALI ai Militari. Intanto si avviano le procedure elettive per i CoCeR, per l’ultimo mandato della negativa storia della rappresentanza : VOTATE chi vuole subito legge sindacale.

 

A cura di Salvatore Rullo presidente Assodipro

Come è ben noto a chi ci segue ed  a  chi segue i temi dei militari, il 10 Aprile eravamo in Corte Costituzionale dove NOI DI ASSODIPRO abbiamo portato la questione dei diritti sindacali negati ai militari italiani. Una battaglia di lunga data che  questa volta ci ha visto trionfatori conseguendo un risultato storico.

In estrema sintesi , e per scriverlo in modo diretto , abbiamo chiesto alla Corte se i militari Italiani potevano avere i DIRITTI SINDACALI,  La CORTE COSTITUZIONALE ha detto SI ! facendo cadere il divieto che era imposto ai militari.

Il giorno successivo, 11 Aprile 2018, la suprema Corte, mentre ci preparavamo ad attendere, con fiducia già esternata e scritta nei giorni precedenti,  i tempi medi di circa 2 mesi per la sentenza, ritenendo la questione rilevante e di interesse, emanava con nostra grandissima soddisfazione condivisa da migliaia di militari  un comunicato stampa dal titolo : CADE IL DIVIETO PER I MILITARI DI COSTITUIRE SINDACATI !

Una NOTIZIA STORICA ed attesa da lunghi anni che ad oggi , a 5 giorni di distanza è STATA CENSURATA da Vertici di Forza Armata e Comandi Generali, anche nelle rassegne stampa che singolarmente pubblicano i vertici.  

Da qualche anno vertici e comandi generali inviano periodicamente, sulle mail istituzionali di tutti i militari, notizie e comunicazioni di interesse, vedi, per esempio, sul riordino e contratto dove si cantavano le lodi degli stessi.

CERTO la Corte non ha ancora pubblicato il testo completo della sua decisione, ma, nel comunicato stampa ufficiale che ha ritenuto di diffondere subito, ha chiaramente e nettissimamente anticipato il cuore della sua decisione. Ancor più la Corte ha scritto che si possono costituire subito sindacati che, però, fino all’approvazione di una legge sul sindacato militare, hanno le stesse limitazioni del CoCeR, con il gigantesco particolare che il neo sindacato che nascerà / potrà nascere subito, sarà macchina sindacale effettiva il giorno dell’approvazione di una nuova legge, mentre il CoCeR sarà definitivamente al capolinea . 

COME MAI QUESTO SILENZIO ? E’ una pausa di riflessione su una decisione che è andata in senso opposto alle convinzioni di vertici sordi e ciechi a veri diritti e tutele su lavoro e salute dei Militari ? E’ un comunicato indigesto tanto da non commentarlo ne diffonderlo ? Si vuole CENSURARE una STORICA DECISIONE ( dichiarata ) dalla Corte Costituzionale ?  Caro Comandante Generale dei Carabinieri , Comandante Generale GdF,  e cari vertici di Aeronautica, Esercito e Marina, come mai silenzio totale su una storica conquista di diritti per tutti i militari ?

EPPURE , pochi giorni fa, STATO MAGGIORE DIFESA non ha esitato un secondo ad ATTACCARE PESANTEMENTE, pochi minuti dopo la presentazione ufficiale ,le conclusioni Commissione Inchiesta Uranio definendole, in modo clamoroso, “ inaccettabili ?

Intanto, sulle mail istituzionali di tutti i militari, cominciano ad arrivare le comunicazioni  sull’avvio delle procedure elettive per i nuovi organi della Rappresentanza che inizieranno nella seconda decade di Maggio. Chiude i battenti un mandato prorogato per 2 anni e rimasto in carico 6 anni.

Visto che si rivota, vi INVITIAMO a VOTARE chi si candiderà, nell’ultimo mandato della storia a 40 anni dalla nascita della rappresentanza, mettendo al primo posto una rapida approvazione di una legge sul SINDACATO PER I MILITARI….. che intanto partirà/anno presto, ed inizierà ( scommettiamo ? ) prima della elezione dei nuovi CoCeR.  Buon Sindacato a tutti NOI.

p.s. valutate liberamente, nella vostra prossima scelta di iscriversi ad un sindacato esercitando un vostro diritto, i trasformisti o gli assaltatori del carro dell’ultima ora che hanno sempre criticato / attaccato anche ferocemente chi , come noi, da 26 anni e per 26 anni ha lottato per un solo obiettivo conquistandolo. Valutate miseri personaggetti che si attribuiscono, inopinatamente e senza vergogna meriti esclusivi su una storica battaglia di diritti, e soprattutto sindacalisti gialli di certi CoCeR che da anni e per anni hanno fatto solo i valletti dei vertici.  Ad Maiora.

Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.
+
“Unicuique Suum” Consiglio di Stato. La Rappresentanza non deve fare sindacato!
No Preview
Lettera aperta al Ministro Trenta e al Parlamento Italiano. Quale futuro per i Militari Italiani?
Congresso Assodipro. Eletti i nuovi organi statutari. – Risultati del Congresso di Assodipro del 26, 27  Ottobre 2018, Rimini
LA CORTE COSTITUZIONALE – Sentenza n. 120 Anno 2018 deposito del 13 giugno 2018 «I militari possono costituire associazioni professionali a carattere sindacale alle condizioni e con i limiti fissati dalla legge; non possono aderire ad altre associazioni sindacali». Così deciso in Roma, nella sede della Corte costituzionale.
Diritto di costituire associazioni professionali a carattere sindacale tra militari. Sentenza della Corte Costituzionale n. 120/2018.
No Preview
Lettera aperta al Ministro Trenta e al Parlamento Italiano. Quale futuro per i Militari Italiani?
No Preview
Andiamo avanti per la nostra strada e costituiamo un sindacato forte e autorevole
Occhio, arriva l’Esercito. Militari sulle strade apuane – Lo prevede una mozione approvata dalla commissione consiliare del Comune di Massa

Militariassodipro.org
Vuoi le nostre news nella tua casella di posta?

Iscriviti alla nostra mailing list per ottenere informazioni interessanti e aggiornamenti.

Grazie per la sottoscrizione.

Qualcosa è andato storto.