BASTA VITTIME DI SERIE “B”

Il problema dell’Amianto, uranio, radon, suicidi in divisa è sempre stato un pallino per Assodipro, in ogni occasione che si è presentata la nostra Associazione ha preso parte alla battaglia per dare dignità a quei militari morti ed ammalati nell’esercizio del loro lavoro.

IL C.A.D.

Unitamente ad altre importanti Associazioni è stato costituito a suo tempo il Coordinamento Amianto ed altri rischi per il personale del Comparto Difesa e Sicurezza (CAD).  Insieme al Nuovo Giornale dei Militari, Ficiesse, l’Associazione Familiari Vittime dell’Amianto e l’Associazione Famiglie esposti Amianto si stanno percorrendo strade su diversi piani, prima quello giudiziario ed ora anche politico.  Purtroppo per il momento, nell’ambito dei tribunali il bilancio è sconcertante, non si trovano le responsabilità penali. Grazie alla disponibilità di alcune forze politiche è stato predisposto un disegno di legge volto al riconoscimento di vittime del dovere anche i morti di amianto e patologie correlate all’ambiente di lavoro militare.

Coordinamento Amianto ed altri rischi per Comparto Difesa e Sicurezza

Conferenza Stampa DDL AS8676

sulla conferenza stampa per la presentazione del DDL AS 876 del Sen. Corbetta e altri – Estensione alle vittime del dovere dei benefici riconosciuti alle vittime del terrorismo-, svoltasi a Roma giovedì 24
gennaio 2019, presso il Senato della Repubblica, sala Caduti di Nassiriya, voluta e organizzata dal
firmatario del testo normativo, il Senatore Gianmarco Corbetta, e dall’Associazione Vittime del Dovere.

LEGGI IL COMUNICATO STAMPA 003.2019 CAD- Comunicato Stampa su DDL AS 876 VdD.ok (1)

Related Posts

About The Author