La Russa e Gasparri contestati vivacemente dai partecipanti Poliziotti e Militari sotto Montecitorio, Barbato (IdV ) dialoga 20 minuti con la piazza – MONTI parla con i Sindacati- GIORNATA STORICA !

Vigili del fuoco, polizia, agenti penitenziari, guardie forestali , militari.
 Quando si avvicina Ignazio La Russa, proprio da dietro lo striscione dell’Ugl, partono fischi e cori. «Buffone! Buffone!». L’ex ministro è costretto ad allontanarsi, tornando dentro il Parlamento. I manifestati hanno riservato lo stesso trattamento anche a Maurizio Gasparri. Uno dei poliziotti in piazza urla: «Sono come tutti gli altri. Si stanno nascondendo dietro il governo Monti, ma i veri protagonisti sono loro! Loro hanno preso per anni i nostri voti! Traditori!»
Online-news    La Russa contestato dai poliziotti a Montecitorio L’ex ministro della Difesa Ignazio La Russa è stato contestato dai sindacati di Polizia che manifestavano davanti alla Camera dei deputati contro la riforma previdenziale e il blocco del turn over. Il coordinatore nazionale del Popolo della libertà aveva chiesto di incontrare i rappresentanti delle forze dell’ordine ma è stato costretto ad abbandonare la piazza dopo pochi secondi dalla violenta reazione dei dimostranti. “Non sono così stupido da non sapere qual e’ il loro umore – ha detto La Russa lasciando la piazza – e come sarei stato accolto. Quello che mi importa e che se non fossi andato a salutarli mi sarei sentito un vile e questa per me è la cosa più importante”. Intanto i manifestanti hanno continuato ad urlare “buffoni”.
A Cura di Salvatore  Rullo* SINDACATI DI POLIZIA E MILITARI Contro la Riforma Pensioni, Contro i tagli occupazionali della Spending Review e della Revisione dello Strumento Militare del Ministro Di paola. Per l’estensione dei  Diritti Associativi e Sindacali  anche per i Militari. Roma 23 Ottobre 2012 Colorita, Appassionata, Partecipata e Sentita; Così si presentava dalle 9 della mattina la manifestazione indetta dai sindacati di polizia alla quale hanno partecipato anche una delegazione del CoCeR A.M. ; il CoCeR GdF  , molti Vigili del Fuoco e Militari di Finanza a Aeronautica, gli altri erano “ idealmente vicini “ e, purtroppo, fisicamente molto lontani. Molte bandiere delle sigle sindacali, colori e fischietti di tanti che hanno usato un giorno di ferie per esercitare un diritto Costituzionale , Donne e Uomini di Polizia e Forze Armate anche a rappresentare i tanti colleghi che non potevano partecipare . Orgoglioso di rappresentare  anche ASSODIPRO alla Manifestazione in nome dei nostri  tanti  iscritti e simpatizzanti,  ho seguito e partecipato con interesse. Verso le 12.00 il Presidente Monti che passava per recarsi ad un convegno ha accettato di ricevere una delegazione delle sigle sindacali presenti  : (ASCA) – Roma, 23 ott – Il presidente del Consiglio, Mario Monti, ha incontrato una delegazione delle sigle sindacali del comparto sicurezza che da questa mattina protestano a piazza Montecitorio contro i tagli. In piazza, tra gli altri, Siup, Sap, Consap, Sappe, Ugl Vigili del Fuoco e Corpo Forestale. Mentre era in corso un incontro organizzato dall'Istituto Affari Esteri, proprio in piazza Montecitorio, una delegazione dei sindacati aveva cercato di entrare nella sala, ma era stata bloccata dalla sicurezza. I sindacati hanno dunque fatto pervenire a Monti la richiesta di essere ricevuti e il presidente ha accettato incontrando la delegazione al termine del convegno. ''Apprezzo la cortesia di averci ricevuto – ha spiegato uscendo Eugenio Sarno, segretario generale della Uil Penitenziari -, ma nella sostanza nulla muta, il presidente si e' riservato di riflettere ma non nutro un grande ottimismo. Noi gli abbiamo spiegato che le determinazioni del governo stanno destrutturando il comparto della sicurezza e che, andando avanti cosi', non e' piu' possibile garantirla''. Dallo spazio dove era delimitata la manifestazione, un collega della GdF che aveva visto l’On. Barbato ( IdV) parlare con dei giornalisti in piazza Monte Citorio , gli ha urlato “ Barbato sei come gli altri… siete tutti Uguali ! L’On. Barbato ha sentito il “ richiamo “ e si è subito diretto verso di noi; E’ rimasto 20 minuti circa a dialogare ed interloquire con i presenti ed a spiegare le ragioni dei voti contrari di IdV ai provvedimenti contestati; sinceramente devo dire che non conosceva tutte le problematiche oggetto della manifestazione e l’incontro ha colmato delle sue lacune ! prima di andare via  ha indossato la maglietta dei poliziotti mentre gli consegnavo i motivi scritti che sindacati e CoCeR avevano stilato con le ragioni della manifestazione. Dopo poco è apparso L’On. Gasparri che, avendo notato il CoCeR GdF in piazza , è entrato nella stessa  ed ha cominciato dialogare con loro in uno stretto capannello , pochi  secondi e sono partiti dei cori numerosi e convinti “ Fuori – Fuori “  – “ Buffone – Buffone “ ! raccolta la manifestazione di dissenso L’On. Gasparri ha abbandonato la piazza con passo svelto… Mentre si aspettava la fine dell’incontro dei vertici sindacali con il Presidente Monti… un boato ha attirato l’attenzione dei tanti presenti ! Si stava avvicinando l’ex Ministro della Difesa  Ignazio La Russa , i cori dedicati prima all’On. Gasparri  si sono ripetuti con maggiore partecipazione e passione. L’espressione dell’ex ministro non era della più felici e, dopo un accenno di provocazione ( vedere video quando mette la mano vicino l’orecchio ) che ha solo fatto aumentare i toni dei cori “ buffone – buffone “ ; “ via – via “, “ vergogna – vergogna “ ! L’ex  e molto poco rimpianto Ministro della Difesa si è allontanato velocemente per rientrare nel palazzo che appariva sullo sfondo come un rifugio .  ·       Vice Presidente AS.SO.DI.PRO. ·       s.rullo@tin.it 
GIORNATA STORICA –  il CoCeR GdF Comunica che : L’iniziativa odierna ha comunque prodotto un primo tangibile risultato inducendo il Governo ad espungere dall’ordine del giorno del pre-consiglio previsto per oggi, l’esame del regolamento di armonizzazione dei trattamenti pensionistici, rinviandone la trattazione. Il Co.Ce.R GdF  desidera ringraziare tutti i colleghi per il coraggio dimostrato e per aver contribuito a rendere storica questa giornata.  
n.d.r. CHIAMASI : IL CORAGGIO DELLA PARTECIPAZIONE DEMOCRATICA !!! altro che vicinanza solidale  ! 


Related Posts

About The Author

Contatta la Sezione o Unità Coordinata a Te più vicina!Inviaci una e-mail o telefona per avere maggiori informazioni.